Mostra fotografica Laura Fratini

locandina Fratini(UJ.com3.0) MAGIONE – I tramonti del Trasimeno, noti in tutto il mondo per la loro bellezza, diventano arte grazie alla rilettura che ne fa, attraverso il suo obiettivo, la fotografa Laura Renzini le cui opere sono esposte fino al 5 maggio, al Museo della Pesca di San Feliciano nella mostra “Trasimeno. Riflessi / Segni / Colori”

Una fotografia che strizza l’occhio ai grandi maestri della pittura con i tramonti presi a filo d’acqua che riportano alla mente i capolavori di Monet; come non pensare agli studi che Kandinskij ha effettuato sul bilanciamento di linee e colori nell’osservare l’accurata ricerca che Laura Fratini fa nel fotografare alcuni elementi tipici del lago: i pali messi dai pescatori per le reti. Grafismi che segnano l’acqua, che raccontano storie ma che sono anche rielaborazioni artistiche, affinché la foto non racconti solo quello che si vede ma anche un immaginario, fatto di suggestioni arcaiche, come il luogo fotografato residuo, a fatica mantenuto in vita dalla natura, di un grande lago che copriva tutta la zona tra l’Umbria e la Toscana.

Se i richiami al mondo della pittura sono infiniti, l’arte della fotografia, che di quella pittorica è diventata sostituta nella rappresentazione della realtà, emerge in tutta la sua tecnica. Da sempre affascinata dall’ arte e dalle immagini, Laura Fratini ultimamente ha “riscoperto” la passione per la fotografia. Ha recentemente esposto le proprie fotografie dedicate al Trasimeno riscuotendo notevoli consensi di pubblico e di critica.

La mostra, realizzata a cura di Sistema Museo in collaborazione con L’Amministrazione comunale di Magione è visitabile in aprile dal martedì alla domenica 10-12.30/15-18; 1-5 maggio: dal giovedì alla domenica 10-12.30/15-18.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*