NORBERTO: Fascino dei paesaggi medievali in stile naif

DSC_1430di Milena Wieczorek (UJ.com3.0) ASSISI – La mostra antologica di Norberto, allestita nelle splendide sale del Palazzo Monte Frumentario ad Assisi, resterà visitabile fino al 30 giugno 2013. La rassegna propone circa 500 opere, tra le quali le sculture create negli anni ’60 in legno d’ulivo e chiodi neri, quelle in pietra serena e in bronzo come il Pellegrino di Assisi. Durante la presentazione il figlio di Norberto, Luigi Proietti, ha anticipato che la grande scultura bianca “Il pellegrino di Assisi”, che raffigura Francesco a cavallo che “con un forte senso di sconfitta e rassegnazione ben rappresentato da Norberto” torna dalla battaglia, sarà donata personalmente a Papa Francesco I”. E’ la mostra più grande e importante, sia a livello nazionale sia internazionale, con 500 opere di Norberto (sculture, tele e tavole) di cui cento inedite, ritrovate dopo la morte del maestro avvenuta nel 2009. Dipinte con la tecnica dell’olio su tavola realizzate dagli anni ’50 in poi, ci permettono di immergerci e perderci per i borghi solitari, ascoltando il rintocco di una campana, il fruscio del vento tra i rami degli ulivi, il canto sommesso di un coro di fraticelli.

[wzslider autoplay=”true” info=”true” lightbox=”true”]

Ed è proprio in quella sua origine in uno dei più intatti dei borghi umbri, è in quel luogo di case strette, scolpite nella pietra rosa del Monte Subasio e immerse nel verde della campagna umbra, che risiede il senso della sua arte. La sua arte si percepisce con lo sguardo del cuore. Trasfigurata dalle lenti della poesia. Nelle opere di Norberto emerge la semplicità delle forme, forza del pensiero creativo e la vita idilliaca e serafica nelle sue opere emblematiche come “Il Cardinale”, “Basilica di S.Francesco”, “Grano”, “Neve”, “Struttura”, “I suonatori di jazz” e raffinate sculture come il famoso “Il Pellegrino di Pace”, “Pinocchio”, “Il bacio” e “Il pellegrino di Assisi” di bronzo.

Durante la mostra sono stati proiettati alcuni documenti video di repertorio per ricordare il percorso artistico e personale di Norberto attraverso interviste televisive e reportage dedicati alle esposizioni realizzate durante la sua lunga carriera.

Dopo la mostra di Assisi ci sarà un altro capitolo importante per questa antologica dedicata a Norberto. Il prossimo anno, infatti, le opere saranno ospitate a Roma alle Scuderie del Quirinale. Il progetto è anche quello di portare la mostra in giro per l’Italia ed anche in altre nazioni.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*