MONTEFALCO, AL MUSEO SAN FRANCESCO “LA PERLA DELLE DONNE”

Amici della musica(umbriajournal.com) MONTEFALCO – Prima esecuzione assoluta per il prossimo concerto degli Amici della Musica di Foligno. Un appuntamento quindi da non perdere, per la godibilità della proposta, ma anche per il luogo di grande suggestione che lo accoglierà. il Museo Civico San Francesco di Montefalco, dove domenica 2 giugno, alle ore 18, andrà in scena La Perla delle Donne.

Lo spettacolo, una coproduzione Filarmonica Romana e Amici della Musica di Foligno con la preziosissima e generosa collaborazione dell’associazione culturale MontefalcoinArte che ha scelto questo spettacolo quale evento d’apertura della sua rassegna “Armonie d’Arte”, sarà un colto divertissement tra poesia e musica. Affidato alla drammaturgiaaa di SandrCappellettototo – musicologo, giornalista, critico musicale – presente in scena anche quale vrecitanteee, il concerto si avvale della straordinarietà di artisti di livello internazionale quali la celebrata soprano Daniela Mazzucato, l’attore Elio Pandolfi voce recitante, il pianista Marco Scolastra.

Saranno loro, in un gioco raffinato di note e parole, a farsi interpreti del racconto nato sulle poesie erotiche di Giorgio Baffo e Giuseppe Gioachino Belli e affidato alle musiche di Reynaldo Hahn, Giochino, Luigi Federico Ricci, Ermanno Wolf-Ferrari, Goffredo Petrassi, Giacomo Puccini.

Commenta Sandro Cappelletto: «La produzione di sonetti di Giuseppe Gioachino Belli, poeta dell’Ottocento romano, è sterminata: 2279, il gran “monumento”, “il commedione”, eretto alla “plebe di Roma”. Scrive l’autore nell’Introduzione: “Non casta, non pia talvolta, sebbene devota e superstiziosa, apparirà la materia e la forma: ma il popolo è questo, e questo io ricopio”. 249 dei suoi sonetti toccano argomenti erotici. E raccontano dell’immenso potere attribuito da Belli alla “perla delle donne”. È lei la locomotiva del progresso umano. La più potente calamita.» Anche Giorgio Baffo, patrizio veneziano (1694-1768), è stato un incontenibile poeta erotico. In centinaia di sonetti tutti in dialetto ha descritto la gioia dell’amore fisico.

Alla divertita sfacciataggine dei loro versi, si unisce in questo spettacolo un canto d’autore di volta in volta sognante, giocoso, sensuale, malizioso. Naturalmente erotico.

Oltre all’acquisto online al sito wwww.amicidellamusicafoligno.it, ci sarà prevendita presso la sede degli Amici della Musica di Foligno (palazzo Candiotti, Largo Frezzi) il 1° giugno con orario 10.30-12.30 e 16.00-18.00 e il giorno del concerto presso il botteghino del Museo di San Francesco dalle ore 16.00.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*