Primi d'Italia

Maurizio Tarantino, una piccola storia con lieto fine, addirittura inatteso

Ha aperto anche Sud, Osteria , la cultura diventa cibo d’autore

Maurizio Tarantino, una piccola storia con lieto fine, addirittura inatteso
Andrea & Maurizio

Maurizio Tarantino, una piccola storia con lieto fine, addirittura inatteso
Di Andrea Cernicchi
PERUGIA – Il Comune di Perugia assunse Maurizio Tarantino, romano da molti anni residente a Napoli, nel 2007, con selezione pubblica. Era il migliore tra gli oltre 30 candidati provenienti da tutta Italia. Divenne così Direttore del sistema delle biblioteche comunali.

  • Poi, negli anni, dalla stima è nata l’amicizia.

L’attuale Amministrazione Municipale sul finire del 2014 l’ha rimosso, annullando anche tutto il lavoro che egli aveva fatto per definire il progetto della Biblioteca degli Arconi, sostanzialmente concluso e presentato.

Poi Maurizio, non più valorizzato per la sua professionalità dalla città che l’aveva accolto, ha deciso di costruire un nuovo luogo di cultura e socialità. Dal sodalizio con Raffaella Sforza nasce “Sud, Osteria Popolare”, che ha già aperto i battenti.

Nel frattempo partecipa al concorso per l’individuazione del dirigente del settore cultura del Comune di Ravenna, la città dell’arte bizantina, universalmente nota per bellezza, qualità della vita, organizzazione.

POI LA SVOLTA

E, notizia di ieri l’altro, vince. Seguono i motivi per i quali sono veramente contento:

  1. Il mio amico supera un momento di difficoltà con ben due colpi d’ala (locale + dirigenza)
  2. Proprio tonti tonti non eravamo (Io, Locchi e Boccali), tanto che la nostra scelta di allora viene confermata da una grande città d’arte e cultura;
  3. Certe volte anche in Italia le cose vanno com’è giusto che vadano, quelli bravi sono premiati e la civiltà progredisce;
  4. Sono sardonicamente e ironicamente contento per alcuni maldicenti, per fortuna assai pochi, che dopo la sconfitta elettorale ne hanno dette di brutte anche su Maurizio, su di me e sulla nostra bella amicizia: abbiate pazienza… per non dire altro.

Sono altresì dispiaciuto per la mia città, che ha perso, per motivi sui quali è meglio non soffermarsi ora, un intellettuale e un ottimo dirigente.

In bocca al lupo Maurizio. In bocca al lupo Raffaella. Oggi è, sicuramente, un buon giorno.


Sud – Osteria popolare

Quando la cultura diventa cibo d’autore. E si traduce nella bella sfida lanciata da due intellettuali molto conosciuti in città, Maurizio Tarantino e Raffaella Sforza. Lui è stato direttore della Biblioteca Croce di Napoli, della nostra Augusta e delle biblioteche cittadine, adesso è docente universitario a Perugia e Roma, lei ha guidato i Musei dell’Olio e del Vino di Torgiano. Insieme sono pronti a una nuova avventura: «Sud – Osteria popolare» che ha aperto i battenti il primo marzo in via Birago 10, nella piazza con fontana che si apre davanti alla scuola.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*