Matteo Gobbini e Myungjae Kho chiudono il Festival di Musica Classica

Myungjae Kho 2Con il concerto del giovane pianista Matteo Gobbini e del soprano italocoreano Myungjae Kho di sabato 6 settembre si conclude la decima edizione del Festival di Musica Classica di Castiglione del Lago. Nella Sala del Teatro di Palazzo della Corgna, con inizio alle 21,30, i due artisti eseguiranno brani operistici di Vincenzo Bellini, Giacomo Puccini, Maurice Ravel, Francesco Paolo Tosti e Stanislao Gastaldon e musiche di Fryderyk Chopin, Ennio Morricone e Sammy Fain.

«Molto positivo il bilancio di questa decima edizione del Festival di Musica Classica – ha dichiarato Ivana Bricca, assessore alla cultura di Castiglione del Lago – che ha visto una crescita significativa della presenza del pubblico che ha apprezzato il livello e la qualità dei suoi protagonisti. L’evento fino ad oggi si è svolto gratuitamente grazie alle risorse messe a disposizione dalla Amministrazione e alla collaborazione della marchesa Marzia Crispolti Zacchia che contribuisce anche finanziariamente alla riuscita della manifestazione. Per il futuro si pensa di poter continuare chiedendo anche un piccolo contributo dal pubblico per poter sostenere i costi della iniziativa e non farli esclusivamente gravare sul bilancio dell’ente e magari sulla collaborazione volontaria di un privato».

Matteo Gobbini nasce nel 1992 e inizia lo studio del pianoforte all’età di 5 anni presso la Scuola di Musica Comunale di Castiglione del Lago, dove prosegue gli studi, sempre sotto la guida della professoressa Cristina Capano. Durante gli studi effettua numerose esibizioni e partecipa a concorsi nazionali, tra i quali il “Piccole mani” collocandosi ai primi posti. A 14 anni sostiene e supera da privatista l’esame di 5° anno di pianoforte al Conservatorio di Musica di Perugia e inizia gli studi accademici con il maestro Luigi Tanganelli. Frequenta le lezioni di musica da camera del maestro Costantino Mastroprimiano eseguendo Lieder di Mahler e Schumann, sonate per violoncello e pianoforte di Beethoven e Brahms, il Quintetto per pianoforte e archi di Schumann. È stato finalista al Concorso Pianistico Internazionale “IKOF” (Fort Collins, Colorado) edizione 2012. Ha frequentato corsi estivi di perfezionamento con i maestri Luigi Tanganelli, Orazio Maione e Fabio Bidini; ha suonato per diverse associazioni tra cui il “Festival dei due Mondi” di Spoleto, il “Gubbio Summer Festival”, il “Festival Internazionale Giovani Concertisti” di Castel Rigone. Dopo essersi diplomato in pianoforte nel 2012 col massimo dei voti al Conservatorio di Musica di Perugia sotto la guida del maestro Carlo Alberto Neri, ha superato l’esame di ammissione alla prestigiosa Hochschule für Musik “Hanns Eisler” di Berlino, dove si sta perfezionando sotto la guida del maestro Fabio Bidini.

Myungjae Kho è nata a Seoul in Corea del Sud ma è di nazionalità italiana e vive a Castiglione del Lago. Studia canto all’Università “Chong Shin” di Seoul con il maestro Sanghoon Yoo dove si laurea con ottimi voti. Dal 1995 al 1997 ha lavorato nel Coro Nazionale Coreano. Si diploma in canto con Francesca Como con il massimo dei voti, si diploma e nel 2009 si laurea (biennio specialistico) in musica da camera con Costantino Mastroprimiano al Conservatorio di Musica di Perugia con 110 e lode. Tra i corsi di perfezionamento è da citare la masterclass “Musica da Camera con Fortepiano” di Costantino Mastroprimiano e il seminario di “Interpretazione Liederistica” dell’Accademia Chigiana di Siena con Christoph Pregardien. Si è perfezionata, inoltre, con Carmen Gonzales e, dal 2007 al 2011, con il maestro Guido Salvetti e la cantante Stelia Doz nel repertorio liederistico (Schumann, Brahms, Tosti, Wolf, “Mélodie France” da Duparc a Poulenc) e con il maestro Antonino Tagliareni in tecnica vocale. In ambito operistico è Despina nel “Cosi fan tutte”, la Regina della Notte nel “Flauto Magico” di Mozart e Belinda in “Didone ed Enea” di Henry Purcell ricevendo entusiastici apprezzamenti di critica e di pubblico. In ambito concertistico esegue vari repertori di musica operistica, sacra, barocca e liederistica. è stata docente nel 2011 di una masterclass con la prof. Stelia Doz presso l’università “Chong Shin” di Seoul. Attualmente è docente presso la Scuola Comunale di Musica di Orvieto e l’Associazione “Canto Libero” di Allerona per il corso di canto lirico.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*