L’albero di Natale più grande del mondo è acceso, Gubbio in festa

Per finanziare l'albero è stata promossa la campagna “Adotta una luce” al costo di 10 euro per il mese dell'accensione

L’albero di Natale più grande del mondo è acceso, Gubbio in festa

Ora Gubbio ha il suo albero accesso. Impossibile non vederlo. Si trova nella nella città dove Terence Hill ha girato Don Matteo. Appena arrivati, basta alzare lo sguardo sul monte Ingino. L’Albero di Natale più grande mondo sta lì.

E’ stato acceso ieri sera verso le 18.45 con Miguel Lupiz, componente del direttivo di Medici senza Frontiere, che ha attivato il marchingegno. «Sono felice di essere qui – ha detto Lupiz -, è un onore per Medici senza frontiere. Anche questo albero s’identifica nel concetto di solidarietà che la nostra organizzazione porta nel mondo». Il sindaco Filippo Mario Stirati ha sottolineato «l’orgoglio della città per una realizzazione così straordinaria portata avanti dai volontari del comitato». «L’Albero è diventato un vero simbolo per la nostra città – ha dichiarato il sindaco Stirati – una testimonianza di coesione, solidarietà e valori che si trasmettono ai giovani e si proiettano in futuro. La scelta di affidare l’accensione a Medici Senza Frontiere è appropriata e rende onore alla città. Tante, inoltre, le iniziative e gli eventi che si terranno durante il periodo natalizio e fino al 10 gennaio che rappresentano un’ opportunità promozionale».

Il vescovo Mario Ceccobelli ha fatto riferimento al fatto che brilla «una luce in più accanto a quella naturale di Sant’ Ubaldo». Soddisfatto il presidente del comitato dei volontari, Lucio Costantini, che ha rimarcato gli sforzi collettivi portati avanti ogni anno, dai primi giorni di settembre, per realizzare la decorazione luminosa sul versante cittadino di quello che Dante ricorda come il «Colle eletto del beato Ubaldo» nella Divina Commedia.

Presenti anche i politici, il parlamentare Walter Verini l’assessore regionale Fernanda Cecchini e la presidente del consiglio regionale Donatella Porzi. Alle 15 in piazza Grande esibizione dei Balestrieri di Gubbio, altri momenti ufficiali martedì mattina con sbandieratori e sonata del campanone in piazza Grande.

In occasione del “ponte” dell’Immacolata, come tutti gli anni in concomitanza con l’accensione dell’Albero, è in programma anche il raduno dei camperisti organizzato dal Camper club Gubbio, che ha previsto anche un servizio navetta gratuito fra aree sosta e centro storico.

Per finanziare l’albero è stata promossa la campagna “Adotta una luce” al costo di 10 euro per il mese dell’accensione.

Albero

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*