Per la Festa della Repubblica spettacolo dell’Unitre

A Castiglione del Lago prosegue "Dalle macerie della guerra al referendum del 2 giugno 1946" e apertura straordinaria della mostra all'aeroporto

Manifesto Mostra 2 GiugnoSarà una Festa della Repubblica densa di iniziative quella che si svolgerà a Castiglione del Lago. Per il settantesimo anniversario del referendum, che dette inizio alla Repubblica Italiana, l’Unitre ha preparato uno spettacolo celebrativo con letture, poesie, canti, brani musicali e tante immagini di repertorio per mantenere viva la memoria e tramandare alle nuove generazioni gli autentici valori democratici del periodo costituente della nostra nazione. Il tema è “2 Giugno 1946 e dintorni, nei ricordi di chi allora era ragazzo” con lettura di dodici brani di prosa che rievocheranno i fatti salienti accaduti nell’arco di 16 anni dal 1940 al 1956. «Rivolgo a tutti l’invito ad essere presenti – esorta Giovanni Vezza, presidente dell’Unitre – giovedì 2 giugno al Teatro della Casa del Giovane alle ore 18, con particolare attenzione ai nati negli anni ’30 del secolo scorso, i quali vivranno momenti di intense emozioni: ma anche per i giovani sarà un momento importante e significativo. L’ingresso è libero e invitiamo tutta la cittadinanza ad intervenire».

Anche l’Aero Club Trasimeno festeggia con l’apertura straordinaria della mostra “Sulle ali della memoria: l’aeroporto com’era“, una notevole ed interessante raccolta fotografica ubicata nella sede del sodalizio sportivo, presso l’esedra di sinistra all’interno dell’Aeroporto Eleuteri. Realizzata a cura di Giancarlo Faltoni e Luca Conti, la mostra propone una panoramica delle istallazioni di questo importante aeroporto militare, sede della scuola di caccia aerea e della scuola per “idrocaccia”, funzionante dal 1918 al 1944. In particolare si possono trovare una serie di foto inedite riferite a due giornate particolari: il 4 novembre 1935, giuramento delle reclute, ed il 26 luglio 1944 giornata della visita del Re Giorgio VI d’Inghilterra alle truppe della Polonia libera dislocate presso l’aeroporto di Castiglione del Lago. La mostra sarà aperta dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.

Mostra 2 Giugno - pubblicoProsegue a Palazzo della Corgna la mostra “Dalle macerie della guerra al referendum del 2 giugno 1946“, immagini, documenti, testimonianze di una fase storica decisiva per l’Italia. La mostra è aperta tutti i giorni fino al 30 giugno con orario continuato dalle 9,30 alle 19. «Il materiale fotografico esposto – ha spiegato l’assessore alla cultura Ivana Bricca – è di straordinario valore e in parte inedito, concesso per la prima volta dalle famiglie del territorio, con l’aggiunta di documenti conservati nell’archivio comunale. La mostra racconta il passaggio della nostra comunità dal ventennio fascista, alla tragedia della guerra e della Repubblica Sociale Italiana, passando per la Liberazione e infine al referendum che sancì l’introduzione della forma repubblicana in Italia, con l’avvio della ricostruzione morale e materiale del nostro Paese. Un referendum, quello del 2 giugno 1946, a cui per la prima volta parteciparono milioni e milioni di donne italiane. Storici locali, volontari, appassionati di storia, collezionisti, associazioni con questo paziente lavoro sono riusciti a tirare fuori documenti straordinari e molto significativi per Castiglione del Lago e per le zone vicine». Sta riscuotendo grande curiosità il plastico dell’aeroporto Eleuteri che lo riproduce per come era tra il 1930 e il 1943: l’opera è stata realizzata dal Gruppo Scout Castiglione 1 sotto la guida di Luca Petrucci, che ha anche organizzato l’allestimento dell’intera mostra, e di Giancarlo Faltoni presidente dell’Aero Club Trasimeno e storico esperto dell’Aeronautica Militare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*