“Kultur-Fabrik-Perugia”: Concorso di idee con 16 università per ex-Carcere di Piazza Partigiani

logo perugiassisi 2019(UJ.com3.0) PERIGIA – Un workshop-concorso di idee riservato agli studenti di 16 atenei italiani, che s’inserisce nell’ambito del progetto di ricerca universitario “Kultur-Fabrik-Perugia”. Un progetto di “rete di architetture per la cultura” nel centro storico di Perugia. Il progetto di ricerca, che si pregia della condivisione e del sostegno di una cordata di soggetti istituzionali (ANCE Umbria; Camera di Commercio di Perugia; Comune di Perugia; Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia), si propone di ipotizzare possibili strategie di riqualificazione e di rivitalizzazione del centro storico di Perugia promuovendo al contempo il dialogo culturale e l’internazionalizzazione della cultura. In virtù della candidatura di Perugia, con Assisi e l’Umbria, a Capitale Europea della Cultura per l’anno 2019, il comitato scientifico della Fondazione ha individuato nell’ex carcere maschile di piazza Partigiani il luogo-simbolo della città,eleggendolo a vera e propria bandiera della candidatura stessa.

L’edificio, realizzato tra il 1865 e il 1870 sulle macerie della Rocca Paolina e progettato da Giuseppe Polani (autore anche dell’imponente struttura carceraria torinese “Le Nuove”), presenta caratteristiche tipologiche proprie delle strutture di reclusione e segregazione,con pianta panottica a quattro bracci e schema cellulare comprendente quasi 350 unità. La struttura carceraria non è più funzionante da molti anni e nel tempo sono state avanzate numerose e alterne ipotesi sulle sue sorti; il workshop-concorso a livello universitario è in tal senso volto ad aprire e alimentare il dibattito cittadino su questo specifico tema. Ipotizzando all’interno del carcere una “officina creativa”, i 16 atenei coinvolti (Ancona, Bari, Basilicata,Bologna, Camerino, Chieti-Pescara, Firenze,Napoli SUN, Palermo, Parma, Pavia, Reggio Calabria ,Roma Sapienza, Roma Tor Vergata, Trento, Venezia) produrranno idee per la rigenerazione e la riconversione che prevedano la trasformazione dello spazio da luogo di segregazioni a punto strategico dedicato ai giovani. Un luogo che possa rispondere ad esigenze concrete che vadano dalla formazione allo svago, dall’arte alla cultura, alla scienza elevando Perugia a città di “dimensione europea”.

Il 21 giugno 2013 presso la Sala dei Notari saranno presentati pubblicamente i progetti e proclamato il vincitore.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*