Isola di Einstein molla gli ormeggi, scienza e spettacolo si incontrano

CASTIGLIONE DEL LAGO – L’edizione 2014 dell’Isola di Einstein molla gli ormeggi e l’Isola Polvese diventa per tre giorni il luogo dove scienza e spettacolo si incontrano da assoluti protagonisti. Densissimo di appuntamenti il programma della giornata di venerdì 5 settembre, ripartito tra le cinque aree della kermesse unica in Italia e in Europa. Partenza tra gli applausi alle 15 con “Frequenti risonanze” a cura  della festa della scienza di Senigallia Fosforo. Alle 15.30, nell’area Newton, spazio alla “Lotteria della Scienza” de Le Pleiadi di Padova. Alle 16 la “Chimica del colore” ha incantato il pubblico di tutte le età guidando alla scoperta del magico e coloratissimo mondo delle molecole. L’”Esperimento Ri-uscito” del Post di Perugia, poi, ha scovato a forza di divertenti esperimenti dove vivono i quattro migliori scienziati del pianeta. E ancora: alle 17.30 è stata la volta di “Pitagora e l’incudine” che ha mostrato il legame tra la musica e la matematica. Alle 18.30, invece, riflettori puntati sullo scoppiettante spettacolo di magia de “Il Pifferaio magico”.

La prima giornata dell’Isola di Einstein, che continuerà a stupire i bambini di tutte le età per l’intero fine settimana a Isola Polvese, ha coinciso con la prima delle serate speciali in programma, quella dedicata a musica e scienza. Sul palco l’arpa laser del Museo del Balì di Saltara (Pesaro – Urbino) e i percussionisti Tetraktis con i loro strumenti di vetro riusato. Conclusione della prima giornata affidata a la “Musica da vedere” di Psiquadro, organizzatori della kermesse dedicata alla scienza e alla divulgazione scientifica: fuoco e suono insieme per deliziare contemporaneamente occhi e orecchie.

L’Isola di Einstein proseguirà per tutto il fine settimana: sabato dalle 10 alle 23.30 e domenica dalle 10 alle 20.  Per sabato 6 settembre sono in programma quasi 30 spettacoli nelle cinque aree della Polvese durante tutta la giornata. In serata l’appuntamento è con il presidente dell’Istituto Nazionale di Astrofisica Giovanni Bignami e “La vita fuori da sistema solare”.

Foto di Marco Giugliarelli

Lorenzo Federici

[divider]
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*