Gualdo Tadino, superati i 7mila visitatori per la mostra ‘Arte e follia’

Antonio Ligabue, Leopardo con indigeno, olio su faesite, cm 87x130
Antonio Ligabue, Leopardo con indigeno, olio su faesite, cm 87x130

Vittorio Sgarbi, curatore della mostra, invita gli studenti delle scuole con una lettera – Esposte 80 opere di Antonio Ligabue e Pietro Ghizzardi alla Chiesa di san Francesco

(umbriajournal by Avi News) – GUALDO TADINO Ha superato i 7mila visitatori la mostra ‘Arte e follia Antonio Ligabue – Pietro Ghizzardi’ curata da Vittorio Sgarbi e inaugurata la scorsa primavera nella Chiesa monumentale di san Francesco a Gualdo Tadino. Mentre la città si prepara per gli ultimi due mesi decisivi, settembre e ottobre, considerati specifici per il turismo culturale, in occasione della riapertura delle scuole è stata spedita a tutti gli istituti una lettera di invito a visitare la mostra da parte di Vittorio Sgarbi.

“Auguro a tutti gli insegnanti e agli studenti – ha scritto il critico d’arte – di bearsi dell’incontro con queste due personalità artistiche. Entrambi hanno conosciuto la marginalità sociale, le difficoltà dell’esclusione e della povertà, la modestia di una formazione e di un bagaglio culturale che li obbligava a cercare in se stessi i motivi per un’iconografia che ricostruisse il loro mondo fantastico, che permettesse loro di comunicare con gli altri le emozioni più profonde ed autentiche”.

L’esposizione, visitabile fino al 30 ottobre, è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. All’interno si trovano 80 opere, 54 di Ligabue e 26 di Pietro Ghizzardi, che raccontano i due artisti con un linguaggio espressivo unico e personale, al di là e al di fuori di scuole, di maestri e di modelli. Un’affabulazione concitata, metafora della loro difficile esistenza, dei loro sogni, dei loro desideri. Senza allontanarsi dalle rive del Po, i due hanno saputo raggiungere vette altissime di espressività emergendo nel panorama dell’arte italiana del secondo Novecento. Ogni sabato e domenica, alle ore 16, senza nessun costo aggiuntivo sul biglietto, è prevista inoltre la visita guidata condotta da un esperto. Per informazioni è possibile contattare lo 075.9142445 o scrivere a info@roccaflea.com.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*