FRATTICIOLA RISCOPRE LE TRADIZIONI

fratticiola_gruppo_sagradi Andrea Sonaglia (UJ.com 3.0) PERUGIA – Prenderà il via venerdì 19 e si protrarrà fino a domenica 28 luglio, la 38^ edizione della “Sagra dello Spaghetto dei Carbonai” a Fratticiola Selvatica. La kermesse ludico-culinaria come da tradizione sarà organizzata dalla Pro Loco paesana con in programma diversi eventi. A partire dalla consueta “Rassegna del Mulo e del Cavallo da Soma” che prenderà buona parte della mattinata di sabato 20 luglio,  tra la disposizione degli animali in esposizione, la benedizione e la premiazione finale. In mezzo l’interessante rivisitazione degli antichi mestieri, con l’approntamento della “cotta del carbone” e la dimostrazione del “carico e scarico della soma”. Il giorno seguente spazio ai podisti e agli amanti delle due ruote. A partire dalle ore 9 prenderà il via la passeggiata ecologica “Camminando dalla Fratticiola, alla torre di Verecondo” su un percorso di circa tre ore, soste comprese, e si apriranno le iscrizioni al “3^ raduno Fratticiolese di quad, moto da cross e jeep e al “3^ Memorial SImoncelli” riservato alle moto da strada.  A Fratticiola non mancheranno la buona cucina, con gli “spaghetti del carbonaio”, la corata di agnello e i fagioli con le cotiche a fare la voce grossa sul menù giornaliero e la buona musica, da ascoltare e ballare nella piattaforma polivalente o tra i più giovani al “Frakta Pub”. Durante la dieci giorni fratticiolese ci sarà spazio anche per la cultura, con una mostra fotografica permanente presso il centro storico, con immagini che riguardano la storia del paese e l’esposizione dei lavori dei bambini della scuola primaria e dell’infanzia di Fratticiola. Mercoledì 24 luglio sarà ricordata la figura dell’ex parroco “Don Tarcisio”, con dei contributi filmati e fotografici, mentre sabato 27 Ornero Filanti presenterà il libro, “Sapori di Sagre – Luoghi e parole di 102 manifestazioni in Umbria”. Domenica 28 la giornata di chiusura con l’evento clou, il “28^ Palio del Carbonaio”, la corsa con somari che vedrà rappresentati i sette rioni del paese. Si inizierà con la “sveglia tamburini” per i fantini e caporioni, passando per la “messa del fantino”, l’estrazione per l’assegnazione dei somari, la passeggiata dei concorrenti per le vie del paese, lo spettacolo del “Centro Equestre Senofonte”, per finire con la vera e propria gara che si terrà a partire dalle ore 22.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*