FRANCO VENANTI HA INCONTRATO GLI ARTISTI DEL MUSIC FEST PERUGIA

Il maestro Franco Venanti incontra gli artisti del Music Fest Perugia
Il maestro Franco Venanti incontra gli artisti del Music Fest Perugia
Il maestro Franco Venanti incontra gli artisti del Music Fest Perugia

(umbriajournal.com) by Avi News PERUGIA –

“Credo che questo evento vada incoraggiato per tante ragioni, intanto perché Perugia che si candida, insieme ad Assisi, a capitale europea della cultura 2019 ha bisogno di manifestazioni di qualità. E poi perché, nel momento di crisi anche valoriale che stiamo attraversando, l’incontro tra giovani e anziani, allievi e maestri, che questo evento favorisce, è molto importante”. È questa l’opinione del maestro Franco Venanti, pittore perugino di fama internazionale, sul Music Fest Perugia, festival di musica classica in scena per la sua ottava edizione, fino a venerdì 16 agosto, tra il capoluogo umbro, Castiglione del Lago e Cortona. Opinione espressa durante l’incontro con artisti e musicisti della manifestazione, accompagnati da Ilana Vered e Peter Hermes, rispettivamente direttore artistico ed esecutivo del festival, che si è svolto, giovedì 18 luglio, all’hotel La Rosetta di Perugia. “Ho avuto occasione di conoscere Ilana l’anno scorso e credo in quello che sta facendo. Questa iniziativa, a mio parere, non è stata molto presa in considerazione nella sua importanza dalle amministrazioni locali. Ribadisco l’idea che, oltre alla qualità artistica che esprime, il festival sia importante perché favorisce il confronto tra generazioni, tra passato e futuro, tra diverse forme d’arte”. “Siamo molto fortunati – ha commentato Ilana Vered – per la visita del maestro che ama la musica, e più in generale l’arte, ed è cosciente di quanto sia importante sostenere, a livello internazionale, un settore che attraversa molte difficoltà”. Ad esibirsi per il maestro Venanti, oltre ad Ilana Vered al pianoforte, il tenore Roberto Cresca, protagonista del “Rigoletto”, in cartellone per tre serate durante il festival, che ha cantato “La donna immobile”, tratta dalla celebre opera verdiana. Ha arricchito l’incontro anche la performance del giovane pianista prodigio Nathan Lee che si esibirà ancora, insieme all’orchestra sinfonica, durante la “Serata italiana”, in programma venerdì 19 luglio, alle 21, al teatro Morlacchi di Perugia. “È la prima volta per noi – ha ricordato Ilana Vered – nel bellissimo teatro perugino e siamo molto emozionati. Abbiamo voluto dedicare un appuntamento speciale agli italiani su musiche di grandi maestri del bel Paese come Verdi, Rossini, Scarlatti e Cimarosa. Speriamo che tanta gente venga per cantare con noi e divertirsi. Nella serata, proporremo anche brani del ‘Rigoletto’, come ‘La donna immobile’, e il piccolo Nathan Lee ci farà una sopresa, accompagnato dall’orchestra sinfonica in un concerto su musiche di Beethoven”. La “Serata iitaliana” sarà in replica al teatro Signorelli di Cortona, sabato 20 luglio, sempre alle 21.

 

Carla Adamo

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*