Al Festival di Musica Classica Adalberto Maria Riva e Maria Irene Fantini

Adalberto Maria Riva 1L’eleganza di Adalberto Maria Riva al piano e la voce del mezzosoprano Maria Irene Fantini. Per la prima volta insieme, si esibiranno giovedì 4 settembre alle 21,30 al Festival di Musica Classica di Castiglione del Lago, giunto alla decima edizione.

La formazione di Adalberto Maria Riva, milanese, si svolge presso il Conservatorio e il Liceo Classico Berchet della sua città, oltre che a Losanna, dove consegue la Virtuosité nel 2001. Premiato in numerosi concorsi nazionali e internazionali, nel 2008 vince la menzione speciale dell’IBLA grand prize, debuttando l’anno seguente in Canada e negli Stati Uniti con una tournée che include un concerto alla Carnegie Hall. «Il suo pianismo elegante e aristocratico – dicono di lui illustri critici – si traduce in un tocco non solo chiaro e cristallino, ma anche ricco di colori e di sfumature davvero impensabili: un solista di forte tempra umana di cui si può parlare in termini di assoluto prestigio, un musicista di classe che sa eclissarsi per lasciare il posto alla musica e che non ha bisogno di grandi gesti per sottolineare i dettagli della partitura o l’impeto dei passaggi virtuosistici».

Adalberto Maria Riva ha tenuto recital in Spagna, Inghilterra, Russia, Ungheria, Croazia, Germania, Polonia, Malta e in America settentrionale, dove ha svolto diverse tournées. Il suo repertorio spazia da Bach ai contemporanei, e Riva lo presenta anche in cicli di conferenze-concerto, imperniate sulla storia della letteratura pianistica, presso numerose istituzioni culturali e musicali, soprattutto in Italia e in Svizzera romanda. Appassionato ricercatore dei musicisti del passato, ha dedicato la sua tesi di laurea e un CD ad Adolfo Fumagalli (1828-1856), pianista e compositore lombardo di metà Ottocento. Inoltre è di recente pubblicazione un secondo CD sui compositori romantici svizzeri per l’etichetta VDE-Gallo. Collabora con il Conservatorio “Guido Cantelli” di Novara ed è cofondatore e direttore artistico dell’Associazione Culturale Momenti Musicali. Ha al suo attivo più di dieci registrazioni discografiche, prevalentemente dal vivo, oltre a numerose trasmissioni radiofoniche per Radio Classica, RAI Radio Tre, per la radio svizzera francese Espace 2 e per Radio Canada.

Giovedì sera Riva e Fantini interpreteranno un vasto programma con brani e arie di Benedetto Marcello “Il mio bel foco”, Isaac Albeniz “Cordoba” (per pianoforte), Adolfo Fumagalli “Casta diva” (trascrizione per sola mano sinistra), Christoph Willibald Gluck “Che farò senza Euridice”, Camille Saint Saens “Mon coeur s’ouvre à ta voix”, Giovanni Sgambati “Melodia da Gluck” (per pianoforte), Schumann-Liszt “Widmung” (per pianoforte), Georges Bizet con la “Seguidilla” e l'”Habanera” dall’opera “Carmen”, Isaac Albeniz, “Asturias” (per pianoforte) e infine Gioachino Rossini con “Cruda sorte” da “L´italiana in Algeri”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*