Festival del Giornalismo, 3 maggio, programma ricco di eventi

Festival del grionalismo Arianna Cicoone (12)PERUGIA – Ancora una ricca giornata di eventi per la penultima giornata del festival che, tra keynote speech, workshop, panel discussion, presentazioni, incontri e serate teatrali, ospiterà testimonianze da tutto il mondo in occasione della Giornata Mondiale della Libertà di Stampa (15.30 Centro Servizi G. Alessi).

Due i keynote speech: ‘Cosa ho imparato al New York Times e cosa significa per il giornalismo’ sarà il keynote di Margaret Sullivan public editor The New York Times in dialogo con Raffaella Menichini la Repubblica (12.00 Sala dei Notari); Richard Gingras direttore News and Social Products Google ci parlerà di ‘News e Media: l’ecosistema in evoluzione’, introduce e modera Mario Calabresi direttore La Stampa (16.00 Sala dei Notari).

La Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini sarà al festival per l’incontro Leader. Femminile Singolare: un dialogo sulla questione della leadership in rosa, attraverso l’esperienza diretta e il confronto con alcune tra le più rappresentative personalità femminili. L’intervista sarà curata da Alessandra Sardoni Omnibus LA7, a cura di Enel (17.00 Sala dei Notari).

I conti con la storia, il giornalismo, la politica: Arianna Ciccone co-fondatrice del Festival Internazionale del Giornalismo con Paolo Mieli presidente RCS Libri (18.00 Sala dei Notari) farà “i conti con la storia, il giornalismo, la politica”; in collaborazione con Editori Laterza la serata teatrale dal titolo “La fine del libro non è la fine del mondo” con Daria Bignardi Le invasioni barbariche LA7, lo scrittore Francesco Piccolo e Marino Sinibaldi direttore RAI Radio3 (21.00 Teatro Morlacchi).

Beppe Severgnini sarà al Teatro della Sapienza con La vita è un viaggio (e l’Europa è casa nostra). Prove di messe in scena: un percorso per scoprire una nuova narrazione del vecchio continente.Ad affiancarlo Marta Isabella Rizi Flying Cloud e Elisabetta Spada in arte Kiss & Drive: L’evento è in collaborazione con Commissione europea – Rappresentanza in Italia (ore 11.00).

E ancora: il giornalista Alan Friedman, insieme a Corrado Formigli Piazzapulita LA7 e Rachel Sanderson The Financial Times, parlerà del  suo ultimo libro “Ammazziamo il gattopardo: dieci punti per salvare l’Italia dal baratro” (12.00 Teatro della Sapienza).

Tra le presentazioni di libri anche quella di Mario Calabresi con il suo “A occhi aperti”. Il direttore de la Stampa dialogherà con tre giovani fotogiornalisti italiani di rilievo internazionale: Pietro Masturzo, Davide Monteleone e Riccardo Venturi, un viaggio nella storia attraverso le immagini e le parole dei testimoni che hanno immortalato e vissuto alcuni dei momenti più intensi e drammatici del nostro passato (10.00 Sala dei Notari).

L’emergere di nuove tecnologie alla portata di tutti e di una rete Internet più larga e accessibile hanno agevolato la creazione e la condivisione di prodotti amatoriali e accelerando una “democratizzazione dei contenuti”. Qual è l’impatto sul giornalismo e sulla società più in generale? Ne parliamo con Dan Gillmor Walter Cronkite J-School, Om Malik fondatore Gigaom, Marco Pratellesi l’Espresso, Jillian York Electronic Frontier Foundation, Amanda Zamora ProPublica (14.30 Sala Raffaello, Hotel Brufani).

Marò, Abu Omar, Datagate. Diritto di cronaca e legalità. Informazione tossica e il segreto: un dibattito con magistrati, giornalisti e un esperto di diritto internazionale, testimoni privilegiati a confronto per analizzare e capire il rapporto, spesso conflittuale, tra diritto di cronaca, rispetto della legalità e la ragione di Stato (16.00 Teatro della Sapienza).

Ed ancora parleremo del caso noto in tutto il mondo del Brown Moses blog: seguire la guerra in Siria da casa e diventare una delle principali fonti per i giornali (10.00 Teatro della Sapienza); Giornalismo nell’era digitale: quale ruolo per le radiotelevisioni pubbliche europee? Un evento in collaborazione con ONA (10.30 Sala Raffaello, Hotel Brufani); un incontro a cura di YouTrend per discutere di elezioni al tempo di Internet e di come il data journalism e i social network possono raccontare il voto (11.30 Sala del Dottorato).

In collaborazione con Amazon l’incontro con Russ Grandinetti VP Kindle Content Amazon in dialogo con Luca Conti sugli strumenti innovativi per i media (12.00 Sala Raffaello, Hotel Brufani); cosa significa essere un giornalista freelance? (11.30 Centro Servizi G. Alessi); una tavola rotonda per parlare del progetto “codici deontologici fai-da-te” dell’ONA, una ‘cassetta degli attrezzi’ che aiuti i giornalisti a creare codici deontologici propri, con Mark Kaigwa fondatore Nendo, Thomas Kent standards editor Associated Press, Chiara Longo Bifano RaiNews24, Raffaella Menichini la Repubblica, Wilfried Ruetten direttore European Journalism Centre, Giannina Segnini giornalista e formatrice (17.30 Sala Raffaello, Hotel Brufani).

In collaborazione con Twitter un workshop per fornire ai giornalisti, redattori e professionisti dei media, i migliori strumenti e le tecniche per scoprire contenuti rilevanti, curare e verificare la qualità delle fonti, con Joanna Geary head of news Twitter UK, Livia Iacolare Twitter Italia, Simon Rogers data editor Twitter (14.00 Centro Servizi G. Alessi).

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*