Festa del Tulipano al via, scuole coinvolte con il concorso “Io sono Ascanio”

Il duello di Ascanio (Palazzo della Corgna)
Il duello di Ascanio (Palazzo della Corgna)

Castiglione del Lago – Ha preso il via ieri sera, con l’apertura delle taverne, la Festa del Tulipano, festa dei colori, festa dei sapori, festa dei profumi e prima festa della primavera in Umbria. Quest’anno il tema è Ascanio della Corgna a 500 anni dalla nascita: capitano di ventura, maestro d’armi, ingegnere militare, spadaccino imbattuto, Ascanio della Corgna è stato il liberatore di Malta dai turchi e uno degli artefici della vittoria europea e cristiana a Lepanto. E tutto quest’anno ricorderà Ascanio e le sue gesta. Dai tradizionali carri allegorici completamente rivestiti da petali di tulipano di tutti i colori, al concorso “Balconi, piazzette e vetrine fiorite”, al Palio del Tulipano che si correrà non più fra contrade ma in un inedita sfida all’ultimo sangue fra le 4 città che hanno visto protagonista il marchese perugino: Castiglione del Lago, Corciano, Chiusi e Bettolle. Quest’anno anche un concorso per le scuole: “Io sono Ascanio“. Il concorso ha la finalità di avvicinare bambini e ragazzi alla storia del territorio, stimolando il senso di responsabilità nei confronti del patrimonio storico, artistico e culturale. Dopo un lavoro preparatorio di studio e di ricerca sul “personaggio Ascanio”, le classi partecipanti hanno compilato un album cartaceo con disegni, collage e descrizioni divise per le tre categorie: scuola dell’infanzia, scuola primaria e scuola secondaria di primo grado. Una giuria qualificata, composta da 7 elementi fra educatori, storici e gli editori Ilaria Mauri e Luciano Festuccia, già ieri sera ha stilato la classifica: ma tutto rimarrà segreto fino a domenica pomeriggio, quando le tre classi vincitrici saranno premiate sul palco della festa e riceveranno, ognuna di essa, un buono del valore di 250 euro per l’acquisto di libri. Il concorso è stato organizzato dalla Pro Loco e dalla libreria Libri Parlanti in collaborazione con la Direzione Didattica “Franco Rasetti” e l’Istituto Omnicomprensivo “Rosselli-Rasetti”. Tutti gli elaborati presentati saranno esposti dopo la conclusione della festa presso il percorso museale di Palazzo della Corgna.

Carmencita (edizione 2014)
Carmencita (edizione 2014)

Intanto la festa più colorata e “olandese” d’Italia, visto il consolidato legame di amicizia fra Castiglione e il Paese dei tulipani, entra nel clou questa sera alle 21 con la grande sfilata dal titolo “Il paese rinascimentale e il rientro trionfale di Ascanio a Castiglione”, il saluto al popolo e il proclama dell’apertura di tre giorni di festeggiamenti con uno spettacolo offerto dal popolo ad Ascanio della Corgna e alla sua corte. Venerdì 17 sempre dalle 21 la sfilata del corteo storico di Ascanio e dei paesi del perimetro territoriale di dominio della famiglia, spettacolo della Compagnia d’Arme e le attese prove di qualificazione del Palio fra i quattro paesi. Sabato 18 alle 21 grande spettacolo degli Sbandieratori ed esibizione della Compagnia d’Arme con spade infuocate. Tutte le sere e per i pranzi di sabato e domenica sono aperte le caratteristiche taverne che presentano le migliori tradizioni enogastronomiche del territorio: l’olio extravergine, il vino, il pesce, la fagiolina, la frutta, gli ortaggi, la carne e i salumi.

Domenica 19 in prima mattina si apre la XX Fiera del Tulipano; dalle 10 alle 12 esibizione delle bande musicali e dei gruppi folk per le vie del paese; alle 11 concorso “Balconi, piazzette e vetrine fiorite”; alle 11,30 Santa Messa con benedizione degli stendardi dei paesi di Castiglione del Lago, Corciano, Chiusi e Bettolle che parteciperanno al Palio; nel pomeriggio dalle 14,30 sfilata nel centro storico con esibizione di bande musicali, sbandieratori, gruppi folk e falconieri. Dalle 16,30 sfilata carri allegorici interamente ricoperti da tulipani multicolori e tutti dedicati alle principali gesta di Ascanio della Corgna: il carro dedicato alla “La presa di Malta” rappresenterà Bettolle, quello di Corciano è intitolato “L’accampamento militare di Ascanio”, Castiglione del Lago si cimenterà con “La presa di Genova” e infine Chiusi che porterà in gara la celeberrima “Battaglia di Lepanto”. Alle ore 18 gran finale con l’attesissimo Palio del Tulipano e a seguire la premiazione dei carri, del Palio, del concorso “Balconi, piazzette e vetrine fiorite” e del concorso “Io sono Ascanio”. «Abbiamo approntato ampi parcheggi gratuiti – ricorda Giuliano Segatori, presidente e gran cerimoniere della festa – per ospitare tutti coloro che verranno in auto e in autobus: sono previsti decine e decine di pullman da tutta Italia. Come negli anni scorsi domenica un efficiente servizio di bus navetta, anch’esso completamente gratuito, farà la spola tra i parcheggi e il centro storico castiglionese».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*