Al via Umbria Folk festival 2014

E’ iniziato ad Orvieto (TR) il conto alla rovescia per UMBRIA FOLK FESTIVAL, manifestazione ormai accreditata come uno degli appuntamenti più importanti dell’estate musicale su territorio umbro e nazionale, legando musica, enogastronomia, tradizioni popolari e culture diverse in una formula ormai collaudata e vincente. Il ricco cartellone ed alcune recenti novità del programma sono state presentate stamattina (13 agosto) nella conferenza stampa regionale che si è svolta a Perugia, a Palazzo Cesaroni.

Si parte giovedì 14 agosto con SAPORI FOLK (5 serate ad ingresso libero), in cui Musica & Enogastronomia s’incontrano per scaldare il pubblico in attesa di entrare nel vivo di Umbria Folk Festival. A partire dalle 19.30, per tutta la durata del Festival la TAVERNA FOLK in Piazza del Popolo offre la possibilità di gustare un’ampia scelta di piatti tipici, spuntini, menù vari e vini di territorio a tempo di musica.

Dopo lo straordinario successo degli anni precedenti, dal 14 al 17 agosto si svolge la terza edizione del CONTEST NAZIONALE UMBRIA MEI FOLK PER BAND EMERGENTI – Premio Anna Colasanti a cura del Mei (Meeting delle Etichette Indipendenti) con l’esibizione delle 4 formazioni finaliste del concorso: Giulia Daici (14 agosto), Marcabru (15 agosto), Isaia e l’Orchestra di Radio Clochard (16 agosto), Giuliano Gabriele (17 agosto). La band vincitrice sarà poi invitata al MEI, domenica 28 settembre a Faenza.

Ad esibirsi il 14 agosto alle 21 in Piazza del Popolo anche il gruppo folkloristico DANCE ENSEMBLE RADOST di Brest (Bielorussia). In una performance artistica di particolare pregio e dal ritmo costantemente vivace, musicisti e ballerini attraverso un mix di umanità, spontaneità e gioia estrema si spingeranno oltre il semplice folklore alternando le trasposizioni più tradizionali del loro Paese con altre più moderne. La partecipazione di questo interessante gruppo a Sapori Folk è frutto dell’incontro di due territori, ovvero della preziosa collaborazione tra Umbria Folk Festival e la rassegna Internazionale del folklore di Castiglione del Lago (PG), organizzata da Agilla e Trasimeno (gruppo folkloristico protagonista di una esibizione itinerante il 22 agosto alle ore 18,30 ad Umbria Folk Festival).

Il 19 agosto alle ore 18.30 si rinnova l’appuntamento con il FOLKTREKKING L’anello della Rupe a cura di Ambrogio Sparagna, ovvero una passeggiata (abbinata ad un aperitivo campestre) attorno alla rupe di Orvieto con musica itinerante dell’Orchestra Giovanile di Musica Popolare diretta da Sparagna e soste animate in alcuni siti archeologici. Partecipa la Compagnia delle Lavandaie della Tuscia, che si esibisce alla Fontana del Leone. Una delle tappe del Folktrekking – aperta eccezionalmemte per l’occasione – sarà la Necropoli di Cannicella, dove, alla fine del XIX secolo, gli scavi archeologici portarono alla luce una vasta necropoli di tombe a camera e un santuario di notevoli dimensioni.

Sul second stage di Piazza del Popolo, la musica popolare salentina e campana del gruppo Mamma li Turchi e la vocalità antica della Compagnia delle Lavandaie della Tuscia con canti, filastrocche e giochi mimati e cantati animano questa serata (ad ingresso libero) della manifestazione. Il tutto per scaldare il pubblico prima che si entri nel vivo dell’evento con i concerti dei big Caparezza (20 agosto), Asaf Avidan e Bombino (21 agosto) BandaJorona, Ardecore, il Muro del Canto e Luca Barbarossa (22 agosto), Hevia, Ambrogio Sparagna & l’Orchestra Giovanile di Musica Popolare (23 agosto, giornata dedicata ai 20 anni di Emergency).

Dal 20 al 23 agosto a mezzanotte spazio al CONTEST dedicato a Fernando Maiotti “Pioggia”, a cura dell’Associazione Umbria Folk Festival. Una kermesse di gruppi emergenti orvietani, giovani band del folk locale, che si esibiscono (una ogni sera) sul second stage dell’Umbria Folk Festival.
Dal 21 al 23 agosto, l’atmosfera folk si diffonde per le strade del centro storico di Orvieto dove si esibiscono una serie di gruppi folkloristici itineranti (Mariachi Tierra de México, Agilla e Trasimeno, Zastava Orkestar), oltre a vari musicisti di strada impegnati in “STREET SOUNDS”. Una delle tappe delle band itineranti è la Folk Osteria (Corso Cavour 325), che dal 19 al 23 agosto alle ore 19 propone Folk Aperitivo.

Umbria Folk Festival è anche FOLKFIERA, ovvero IL MERCATO DELLE ARTI a cura della Coop. Luigi Carli, IL MERCATO DELLE CITTASLOW a cura di Cittaslow e CIA e IL PIACERE DELL’ORTO a cura di Coop. Sociale Oasi Agricola e Condotta Slow Food Orvieto – che riuniscono le eccellenze enogastronomiche regionali e dell’artigianato tipico – organizzati in Piazza della Repubblica, Piazza Duomo e Piazza Gualterio. Tra gli eventi collaterali organizzati in Piazza del Popolo, anche la MOSTRA FOTOGRAFICA in ricordo di Mauro Sborra “Orvieto com’era una volta” e la MOSTRA DI CIVILTA’ CONTADINA “Il futuro ha un cuore antico” (attrezzature agricole, motori e oggetti d’epoca, libri e stampe) a cura di Fiorangelo Silvestri. Alla Folk Osteria (Corso Cavour 325), dal 19 al 23 agosto Folk Aperitivo a lle ore 19.

Umbria Folk Festival è realizzato con il contributo di FEASR, PSR Umbria 2007-2013 mis. 3.1.3 e FEASR: L’Europa investe nelle zone rurali”

Si ringraziano: le istituzioni Comunità Europea, Repubblica Italiana, Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Regione Umbria, Camera di Commercio di Terni, Comune di Orvieto, Gal Trasimeno Orvietano, Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto; gli sponsor Enel, Peroni Nastro Azzurro, Vetrya, Confagricoltura Umbria, CIA (Confederazione Italiana Agricoltori dell’Umbria), Crediumbria, Gruppo Cramst; i partner Istituto Centrale per i Beni Sonori ed Audiovisivi, Mei, Radio Città Futura.

Per tutte le info su UMBRIA FOLK FESTIVAL www.umbriafolkfestival.it Tel. 0763.340493 0763.340422

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*