Umbertide cambia, l’amministrazione comunale non ricorda la Festa della Repubblica

bandiera-italiana-2da Umbertide cambia
Il 2 giugno si festeggia la nascita della Repubblica, momento di massima importanza per ricordare i valori alla base della nostra forma di governo. Ma la nuova amministrazione se ne è dimenticata. Eppure è un momento importantissimo della nostra storia, che ha consegnato a tutti gli italiani la stagione della democrazia rappresentativa e della partecipazione. Una stagione che ancora oggi, nonostante un percorso a volte difficile, tutti noi abbiamo il diritto ed il dovere di vivere al fianco delle Istituzioni repubblicane e della nostra Costituzione, che tuttavia, come già a pochi anni dalla sua entrata in vigore osservava uno dei più illustri padri costituenti, pgrande giurista e grande avvocato, oltre che uomo di raffinata cultura, Piero Calamandrei, “è in parte una realtà, ma soltanto in parte è una realtà. In parte è ancora un programma, un ideale, una speranza, un impegno, un lavoro da compiere”. Ma quel programma, quell’ideale, quella speranza, quell’impegno, quel lavoro da compiere non possono prescindere dalla vera partecipazione di tutti i cittadini alle Istituzioni democratiche che troppo spesso viene dimenticata da chi governa. Viva l’Italia, viva la Repubblica.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*