È il ‘Tuber magnatum pico’ da 455 grammi il re della Mostra mercato del tartufo di Valtopina

Visitatori della 37esima Mostra mercato del tartufo di Valtopina
Visitatori della 37esima Mostra mercato del tartufo di Valtopina
Il tartufo bianco cattura l’attenzione ma tanti sono i prodotti e le iniziative proposti – Inaugurata sabato 18 la manifestazione proseguirà ancora il 19, 25 e 26 novembre

(umbriajournal.com by AVInews) – Valtopina, 18 nov. – Si sono messi a lavoro fin dalle prime luci dell’alba i settanta espositori della 37esima Mostra mercato del tartufo di Valtopina inaugurata sabato 18 novembre.

I caldi colori del paesaggio autunnale uniti al profumo inconfondibile del prezioso fungo ipogeo e di altri prodotti tipici (salumi, formaggi e non solo) di Umbria, Marche, Campania e Puglia hanno fatto da cornice al taglio del nastro dell’evento che andrà avanti anche domenica 19, sabato 25 e domenica 26.

A dare ufficialmente il via al tour tra gli stand allestiti all’interno del Palazzetto dello sport c’erano Lodovico Baldini, sindaco di Valtopina e Donatella Porzi, presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria. Ospiti anche i sindaci di Spello, Trevi e Nocera Umbra, rispettivamente Moreno Landrini, Bernardino Sperandio e Giovanni Bontempi.

Grande protagonista, poi, il Tuber magnatum pico, un tartufo bianco di 455 grammi, il più grande della mostra, scovato sull’Appennino abruzzese. “Ci troviamo di fronte a un esemplare veramente straordinario – ha spiegato Giancarlo Picchiarelli, vicepresidente dell’Associazione nazionale città del tartufo –. Credo che sia un buon segnale perché finora tutte le realtà fieristiche hanno lamentato proprio la scarsità di tartufo, soprattutto del bianco, a causa della siccità che c’è stata. La presenza di questo esemplare bianco ci ridà fiducia”.

“Il prezzo per una pezzatura del genere – ha aggiunto Picchiarelli – si aggira sui 6mila euro al chilo, che è un po’ il prezzo ufficiale in generale. È chiaro che per le pezzature più piccole, che sono poi quelle maggiormente utilizzate in cucina, si scende anche a un terzo di questa cifra, al chilo, per cui non è detto che sia poi così irraggiungibile”.

“Ci sono tutti gli ingredienti – ha commentato Baldini – affinché anche questa 37esima mostra mercato sia di gran livello. Oltre alle degustazioni gratuite c’è la possibilità di assaporare ottimi piatti a base di tartufo ed erbe selvatiche nell’area ristorazione. Abbiamo pensato anche a iniziative per bambini e momenti di approfondimento come il convegno che vede protagonisti il Gal Valle Umbra e Sibillini e il Gal Open Leader del Friuli Venezia Giulia. Questi soggetti, infatti, hanno avviato un progetto di collaborazione nell’ambito della ricerca naturale del tartufo, nella tartuficoltura e nell’allevamento di cani specializzati che si svilupperà pienamente nei prossimi mesi”.

“Una manifestazione – ha dichiarato Porzi – che abbiamo visto crescere negli anni grazie anche ai finanziamenti del Programma di sviluppo rurale dell’Umbria, in particolare quello relativo al quadriennio 2014-2020, intervento 16.4.2. che riguarda le attività promozionali a raggio locale connesse allo sviluppo delle filiere corte e dei mercati locali”.

Proprio in quest’ottica si inserisce il partenariato pubblico-privato ‘Valtopina gusta & degusta’, costituito per volontà del Comune, con il ruolo di capofila, e che racchiude otto aziende agroalimentari del territorio con l’obiettivo di rendere i consumatori consapevoli delle caratteristiche qualitative dei prodotti di filiera corta e delle loro zone di produzione.

Ed ecco il programma in dettaglio: domenica 19 alle 8 c’è ‘A Valtopina camminando tra castelli e castellieri’, passeggiata tra le bellezze del borgo; alle 9.30 Raduno delle macchine d’epoca con prove di regolarità; alle 14.30 partirà la ‘Ricerca del tartufo con cani’ e dalle 15 alle 19, la fanfara dei Bersaglieri ‘La Marmora’, rallegrerà il pomeriggio.
Sabato 25 si inizia con il TartuBike, alle 9, primo raduno non competitivo di mountain bike organizzato dall’Asd ‘All Mountain’ di Foligno; i bambini, poi, potranno divertirsi nel ‘Pony Day’, cavalcando i piccoli animali dalle 10 alle 16 (anche domenica 26 negli stessi orari). Alle 14 è prevista la ‘Passeggiata enduristica del tartufo’ e, infine, l’esibizione del Gruppo storico Spadaccini di Assisi (dalle 15 alle 18).
Domenica 26 si parte con la ‘Gara dei cani da tartufo’ alle 8.30 e si prosegue con il moto raduno ‘In moto con motoclub Amici Umbri’ alle 11. Chiuderanno la manifestazione i fuochi d’artificio alle 18.  Il cartellone di eventi è a cura dell’Associazione culturale Archimede con la partecipazione dell’associazione Tuber Terrae.

Rossana Furfaro
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*