“La tradizione napoletana”, recital a Postignano

Sabato 16 agosto 2014, alle ore 18.30, a Postignano (PG), nella Chiesa della SS. Annunziata, si terrà un recital dal titolo “La tradizione napoletana” con la cantante Floriana e il chitarrista Enzo Sirletti.

Il recital, nell’ambito della manifestazione “Un Castello all’orizzonte” è con ingresso gratuito. Entrambi hanno formazione classica, Enzo Sirletti proviene dal Conservatorio di Benevento dove ha studiato chitarra classica col maestro Raimondo Di Sandro, mentre Floriana proviene dal Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, dove ha seguito i corsi di mandolino.

Decisiva nella formazione artistica è stata l’amicizia con lo “chansonnier” Egisto Sarnelli, che ha trasmesso loro la sua passione per la canzone classica napoletana, il suo profondo senso critico e la sua grande esperienza.

Iniziano il loro percorso artistico nei locali della Costiera Amalfitana, in particolare a Positano. Partecipano per sei anni al Concerto di Capodanno in piazzetta, a Capri.

Hanno tenuto concerti in luoghi prestigiosi in varie città italiane. Nel 2006, ospiti, a Dublino, dell’Accademia della Cucina Italiana e si esibirono avanti a numerosi e autorevoli invitati.

Gli studi di chitarra classica e di mandolino, unitamente all’amore per la canzone napoletana classica, non poteva che sfociare nella “Posteggia”, tipico modo di proporre le classiche melodie napoletane.

La svolta decisiva venne a seguito della collaborazione con i jazzisti calabresi Pasqualino e Andrea Fulco.
Da questo sodalizio nasce, con gli arrangiamenti di Enzo Sirletti e Pasqualino Fulco, uno spettacolo teatrale, al quale, in alcune tappe, parteciparono il percussionista Leon Pantarei e il bassista Franco Marino.

Numerose sono le loro presenze in spettacoli televisivi.
Significative sono le serie di NAPULITANATA IN CONCERTO, trasmesse negli anni dal 1999 al 2001, antologia della canzone napoletana classica, con la collaborazione del flautista Luigi Ottaiano e del mandolinista Antonio Parascandolo.
Nel 2014, Enzo e Floriana hanno curato la parte musicale di un libro di Tommaso Esposito sulla canzone napoletana conclusosi nell’incisione di un CD con 10 brani, alcuni inediti.

*****
La manifestazione di Postignano “Un Castello all’orizzonte 2014” gode del Patrocinio della Regione Umbria, della Provincia di Perugia, del Comune di Sellano e del Comune di Monteleone di Spoleto.

Il Castello di Postignano offre un’esperienza di turismo e di vita sostenibili, fatti di sostanza e di emozioni: sessanta case perfettamente restaurate nel rispetto dell’impianto medievale delle architetture, ma caratterizzate da tutte le risorse di una vivibilità moderna – un albergo “diffuso” – un ristorante/trattoria dove, la cucina semplice, l’attenzione alle tradizioni e alla qualità delle materie prime sono la sua filosofia – una sala conferenze – un centro servizi – l’antica chiesa, oggi luogo di eventi culturali, artistici e di intrattenimento. Qui i restauri hanno svelato affreschi di antica bellezza, tra i quali una Crocifissione del XV secolo apparsa dietro una parete crollata – una biblioteca – alcune botteghe artigiane.
Entro il 2015, sarà ultimato anche il centro benessere.

Alla fine degli anni ’60, l’architetto americano Norman F. Carver definì il Castello di Postignano come l’archetipo dei borghi collinari italiani, tanto da riprodurre le imponenti case-torri del borgo, aggettanti l’una sull’altra, nella copertina del suo libro fotografico “Italian Hilltowns”.

Informazioni al pubblico e prenotazioni:
per eventi, per gustare la cucina della trattoria La Casa Rosa, per soggiornare nelle camere del Relais
tel. 0743 788005 – info@castellodipostignano.it
www.castellodipostignano.it

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*