TERNI, NOT OFFICIAL SAN VALENTINO, VERSO LA CONCLUSIONE

Solidali_DanzandoTERNI – Nella serata di ieri i militari del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Foligno, durante un controllo finalizzato alla repressione del consumo di stupefacenti, nei pressi di un esercizio pubblico hanno arrestato per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio due giovani cittadini albanesi di anni 23 e 19 anni, entrambi domiciliati a Foligno, clandestini sul territorio italiano, nullafacenti.
I militari a seguito di segnalazione di “movimenti sospetti” si erano appostati nei pressi di un esercizio pubblico di Foligno ove notavano sopraggiungere i due giovani a bordo di un’ autovettura di colore scuro, I due scesi dal mezzo si dirigevano verso un giovane italiano seduto ad uno dei tavolini esterni ma, probabilmente notavano qualche cosa di strano ed invertivano velocemente la direzione di marcia tentando di risalire in auto ma venivano bloccati dai militari. A seguito di perquisizione personale venivano trovati in possesso di due dosi di stupefacente del tipo cocaina, già confezionate in due piccoli sacchetti e pronti per lo spaccio, di un telefono cellulare e della somma in contanti di quasi cento euro che ritenuta provento dell’attività di spaccio veniva sequestrata.

Presso questi uffici il telefono dei due fermati continuava a squillare ed i militari fingendo un accento albanese rispondevano e si trovavano di fronte a vari acquirenti che chiedevano appuntamenti per acquistare dello stupefacente. Venivano fissati gli appuntamenti in luoghi di Foligno ma per gli acquirenti vi era una amara sorpresa, invece dei cittadini albanesi e dello stupefacente si trovavano davanti i militari in abiti civili che chiedevano loro contezza di quanto avevano udito al telefono. Per due di loro che negavano di aver poco prima richiesto di acquistare stupefacente scattava la denuncia in stato di libertà per favoreggiamento personale, visto che tentavano di “coprire l’attività di spaccio dei due albanesi, mentre un terzo acquirente confermava quanto poco prima detto al telefono ai militari asserendo di aver voluto incontrare i due albanesi per acquistare dello stupefacente del tipo cocaina.
Entrambi gli extracomunitari venivano arrestati per concorso in detenzione di stupefacente ai fini di spaccio.
Gli arrestati venivano trattenuti presso le camere di sicurezza di questo Comando in attesa della convalida dell’arresto prevista per la mattinata odierna.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*