Storie di Ville e Giardini, visita a Borgo Colognola

Il fascino di “Storie di Ville e Giardini..in settembre” non sfuma, confermando la bontà dell’idea di questa kermesse, da anni organizzata dall’assessorato al turismo della Provincia di Perugia. A firmare il successo è l’ottima partecipazione a questo primo appuntamento di appassionati che si sono addentrati nelle vie del monte perugino per arrivare a Borgo Colognola (Cenerente), una residenza nel cuore del Monte Tezio.

Guida d’eccezione per i visitatori è stato Luigi Dominici, che con passione ha spiegato il percorso di ristrutturazione, lungo 7 anni, intrapreso dalla sua famiglia per riportare agli antichi splendori questa struttura posta al centro dell’attuale azienda agraria.

Il complesso risale al 1263 e nasce come convento delle suore di San Francesco. Colognola significa “piccola colonia”, probabilmente molti degli abitanti del borgo erano famiglie che lavoravano all’interno dell’azienda. “Dai primi del ‘900 tutta la proprietà appartiene alla mia famiglia – ha spiegato Luigi Dominici – abbiamo intrapreso questa ristrutturazione con passione e entusiasmo perché volevamo far rivivere questo antico borgo. L’impegno è stato importante.

La Soprintendenza ci ha promesso finanziamenti che poi puntualmente vengono bloccati dal Ministero. Alla fine tutto è stato realizzato con le nostre forze, questo per evitare che l’ennesimo ‘russo’ arrivi e si compri le nostre bellezze, come già è accaduto in questa zona”.

Il restauro ha portato alla realizzazione di una piazza antistante il borgo, 10 appartamenti, 5 cantine oggi adibite a sale comuni, e un granaio usato per feste e cerimonie.

Il complesso ha al suo interno la chiesa di San Francesco nata al tempo del convento ben ristrutturata e fruibile. Il prossimo appuntamento è per domenica mattina 14 settembre a Todi per la visita al Palazzo Pongelli.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*