Solidarietà per il sisma nella 36esima Festa della cipolla di Cannara

Alla Festa della cipolla anche la solidarietà

(umbriajournal.com) by Avi News PERUGIA – Tradizione, buona cucina e solidarietà saranno protagoniste a Cannara per la 36esima edizione della Festa della cipolla in programma da mercoledì 31 agosto a domenica 4 settembre e poi ancora da martedì 6 a domenica 11 settembre. L’evento, infatti, si mobilità in aiuto delle aree colpite dal sisma, in linea con lo spirito sociale e di solidarietà che lo caratterizza. L’Ente Festa comunica che nei menù dei sei stand verrà inserito lo spaghetto all’amatriciana al costo di 5 euro. Il ricavato sarà destinato alle popolazioni colpite dal terremoto del 24 agosto. Contemporaneamente, con la formula ‘aggiungi un euro al tuo menù’ si potrà donare questa cifra per la stessa causa.

Nei giorni della manifestazione il pregiato ortaggio riempirà con la sua presenza e il suo odore i vicoli del borgo umbro, per le vie, tra i banchi della mostra mercato della cipolla di Cannara e delle produzioni agricole tradizionali, e nei succulenti piatti proposti. A fare da contorno, una ricca proposta di intrattenimento con musica, spettacoli e attività sportive.

I dettagli saranno illustrati venerdì 26 agosto alle 11.30, nella sala Fiume di palazzo Donini a Perugia, da Roberto Damaschi, presidente dell’Ente Festa della cipolla, e Fabrizio Gareggia, sindaco di Cannara, alla presenza di Donatella Porzi, presidente del Consiglio regionale dell’Umbria, e Fernanda Cecchini, assessore alle politiche agricole e agroalimentari della Regione Umbria.

 

Carla Adamo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*