Si alza scattando sui pedali il sipario sul Festival del Calcio e dello Sport 2016

FDC2016_IMG_okPassioni ed emozioni, epica e immaginario collettivo, storie di leggendari campioni e affascinanti gregari, per quattro giorni di incontri con grandi ospiti, presentazioni e dimostrazioni di diversi sport. Dopo l’ottima riuscita del numero zero dell’anno scorso torna, dal 2 al 5 giugno nel centro storico di Perugia, il Festival del Calcio e dello Sport. Emozioni, storie, vittoria, sconfitta, lealtà, coraggio, sfida, insieme, gioco, crescere e divertimento: saranno queste 11 le parole chiave attraverso cui si svilupperanno le narrazioni del Festival. In attesa di conoscere il programma completo della prima manifestazione dedicata allo sport e alle sue storie, le prime anticipazioni vedono una kermesse “scattante sui pedali”. Tra i protagonisti annunciati c’è infatti la bicicletta, con i suoi campioni e la sua epica, le leggende e la narrazione delle imprese. Più di uno sport, la vita su due ruote, è una vera e propria filosofia di vita: autonomia e liberazione, affermazione della propria identità e democraticità, sostenibilità e giustizia sociale. Per questo il Festival del Calcio e dello Sport sostiene la campagna “Bike the Nobel”, con la bicicletta candidata al premio Nobel per la Pace, con un saluto video di una delle testimonial italiane dell’operazione, Paola Gianotti, viaggiatrice e ciclista, UltraCycler e Guinness World Record per il giro del mondo in bici più veloce (29.430 chilometri in 144 giorni) e con un collegamento con la trasmissione di Radio 2 Rai Caterpillar.

CAMPIONI SUI PEDALI: INCONTRI CON DAVIDE CASSANI E MAURIZIO FONDRIEST

Le due ruote saranno inoltre celebrate con una serie di iniziative – che verranno svelate nelle prossime settimane – e con alcuni incontri con grandi nomi di questo sport. Si comincia giovedì 2 giugno, alle 18 in piazza della Repubblica, con Davide Cassani, commissario tecnico della squadra nazionale di ciclismo su strada, intervistato da Marco Pastonesi e Claudio Gregori, giornalisti della Gazzetta dello Sport. Venerdì 3 giugno, stesso luogo e stessa ora per l’incontro con Maurizio Fondriest, campione del mondo in linea nel 1988, insieme a Marco Ballestracci, scrittore, e al giornalista della rosea Pastonesi. Negli stessi giorni il festival ospiterà poi laboratori di costruzione del “teatrino di carta” e di teatrini in miniatura dedicati alla letteratura ciclistica, e anche una sezione della Biblioteca della Bicicletta Lucos Cozza. E sempre di ciclismo, ma in una chiave gourmand, parlerà l’appuntamento sportivo-gastronomico di giovedì 2 giugno, che vedrà dietro i fornelli Roberto Peia e Francesca Baccani dell’urban cafè Upcycle Milano Bike Cafè, autori del libro Dalla padella alla bici (Ediciclo Editore), primo bici-ricettario per ciclisti amanti del gusto.

EVENTO SPECIALE: UNA BICLETTATA “PEDALOSA”, VENERDÌ 2 GIUGNO

Per celebrare il 2 giugno, Festa della Repubblica, il Festival del Calcio e dello Sport proporrà un evento speciale, una pedalata non competitiva “tutti insieme”, appassionati, amatori e professionisti. Si parte alle 9 dalla piazza del Mercato di Ponte San Giovanni, per arrivare nel centro di Perugia, in corso Vannucci, cuore del Festival. Una biciclettata “pedalosa”, a staffetta, promossa in collaborazione con Blubai – Cicloturismo dall’Umbria, in cui la competizione lascerà spazio alla solidarietà, all’esperienza di stare insieme, al vivere in maniera differente e sostenibile. Simbolico “testimone” sarà infatti la borraccia di acqua, che passerà di mano in mano non perché un atleta prevalga sull’altro, ma come segno di civiltà e rispetto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*