A Sellano una comunità in festa per la Sagra della fojata e dell’attorta

A Sellano, la Sagra della fojata e dell'attorta

(Avi News) – Sellano, 4 ago. – Sono due torte, la prima salata, arrotolata su se stessa e farcita di verdure, uova e formaggio, l’altra dolce, fatta con pasta sfoglia, ripieno di mele, uva passa e frutta secca, avvolta a formare una spirale. Si tratta della fojata e dell’attorta, due ricette dell’antica tradizione umbra che per sette giorni, dal lunedì 8 a domenica 14 agosto, saranno le assolute protagoniste della sagra a loro dedicata dalla proloco di Sellano. La comunità del piccolo borgo della Valnerina sarà in festa durante l’evento che ha raggiunto la sua 14esima edizione.

La Sagra della fojata e dell’attorta si svolge in località Santa Maria dei containers e prevede l’apertura degli stand gastronomici tutti i giorni dalle 19. Nel menù, ad accompagnare le due preparazioni regine della festa, piatti della tradizione locale.

Il programma prevede, poi, per tutta la durata della manifestazione, un torneo di briscola, serate danzanti con orchestra dalle 21.30 e uno spazio giovani con dj set e musica dal vivo, attivo dalle 22.30. A fare da anteprima alla festa, venerdì 5 agosto, a partire dalle 22, ci sarà il party inaugurale ‘Special night’ con i dj Pablo e Roby Rocca, a ingresso libero.

“Siamo giunti ormai alla 14esima edizione di questa manifestazione – ha dichiarato il presidente della pro loco di Sellano Marco Simoni – e, anche quest’estate, volontari, giovani e meno giovani metteranno in campo tutto il loro impegno per far conoscere i bellissimi paesaggi di questa parte dell’Umbria, le sue tradizioni e la sua storia, esaltandone i prodotti tipici. La Sagra della fojata e dell’attorta è ormai un’occasione importante di socialità per la nostra piccola comunità, che, allo stesso tempo, permette di promuovere e valorizzare la cittadina in ambito turistico e culturale”. “Un ringraziamento speciale – ha concluso Marco Simoni – va allo staff della cucina che sin dal mese di maggio lavora per far arrivare a noi tali prelibatezze. In più vorrei ringraziare anticipatamente tutti gli enti che ogni anno ci consentono e ci sostengono nello svolgimento di tale attività.

 

Carla Adamo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*