Segni Barocchi, venerdì 11, tre appuntamenti a Trevi

Trevi costituirà domani, venerdì 12 settembre, la cornice ideale per Segni Barocchi Festival con lo svolgimento di tre appuntamenti. Alle 17,30 l’incontro “Alla ricerca del barocco” con una visita guidata a cura del sindaco, Bernardino Sperandio, a tre chiese barocche: Chiesa del Crocifisso, Chiesa di Santa Croce, Chiesa di Santa Chiara.

Alle 19 nella Chiesa Museo di San Francesco sarà proposta un’esecuzione musicale del fisarmonicista Nicola Nanni, che eseguirà brani storici e contemporanei ispirati a Bach.

Sempre domani, alle 21,30 al Teatro Clitunno, per “Tracce di grazia” si esibirà il Serpent Quartet con Michel Godard (serpent, tuba, basso elettrico), Gavino Murgia (sax soprano e baritono), Luciano Biondini (accordion), Patrice Héral (percussioni) su musiche di Monteverdi.

Il progetto lazz-world music a cura di Vito Trombetta, esprime una creatività contemporanea ispirata a suggestioni barocche.

Il “serpentone” è uno straordinario strumento a fiato, di legno e rivestito in cuoio, che nasce in Europa (forse in Francia) intorno al 1500.

Oltre all’utilizzo nelle chiese per accompagnare le funzioni liturgiche era utilizzato come basso per accompagnare i cori e nelle formazioni di musica da camera.

Michel Godard, considerato uno dei più grandi virtuosi della tuba ha da sempre caratterizzato il suo percorso affiancando alla tuba l’utilizzo del “serpentone”, del quale è divenuto uno dei più grandi specialisti, cercando nel contempo una commistione originale tra il jazz e la musica barocca della quale è un vero conoscitore.

In questa ricerca vi è un particolare accostamento dei due mondi apparentemente lontani ma al contrario molto più vicini di quello che si potrebbe pensare.

Godard in questo concerto, colmo di sonorità provenienti da tutta la storia della musica, si affianca ai musicisti Gavino Murgia ai sassofoni e alla voce, Luciano Biondini alla fisarmonica, e Patrice Héral alle percussioni, con i quali collabora da tanti anni e con i quali ha costruito un suono originale.

I vari appuntamenti di domani, con ingresso libero, sono il frutto della collaborazione con il Comune di Trevi.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*