Alla Rocca di Passignano, Trasimeno Flipper

evento-passignanoPASSIGNANO SUL TRASIMENO – Commozione ed un lungo applauso hanno accompagnato le parole di saluto ad atleti,dirigenti ed allenatori di più discipline sportive di Alessandra Borgonovo, figlia dell’ex calciatore di Fiorentina e Milan,morto un anno fa di SLA.

Il messaggio di Alessandra, che spiegava come nel primo anniversario della morte del padre Stefano lei e la madre avevano deciso di passarlo in famiglia, esprimendo il ringraziamento agli organizzatori di aver voluto ricordare l’uomo ed il campione ad un anno dalla sua scomparsa. Alessandra ha ribadito i “valore dello sport, come esempio per le giovani generazioni, quegli insegnamenti che mio padre mi ha trasmesso prima e durante la sua malattia”.

Nel corso della manifestazione Trasimeno Flipper, che si è svolta alla Rocca di Passignano, presenti anche gli amministratori del Trasimeno, sono stati premiati due grandi promesse del basket giovanile, Federico Zampini ed Amedeo Tessitore, oltre agli allenatori di Vezzosi e Luciano Mancini, quest’ultimo anche per la sua esperienza alla guida della Nazionale del Gambia. Un riconoscimento speciale anche al professore Pierpaolo De Feo per la realizzazione del progetto Eurobis,che si occupa di obesità infantile, alimentazione ed attività motoria dei giovani.

Alla tavola rotonda hanno partecipato i giornalisti Alvaro Fiorucci e Mario Mariano e Stefano Caprioli promotore della manifestazione che come nelle precedenti edizioni ha visto impegnati 150 ragazzi in un campus estivo, impegnati in più discipline sportive.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*