Tutto pronto per la sedicesima edizione di ‘Ficulle in Rock’

ficulle in rock
La locandina

(umbriajournal.com) by Avi News FICULLE – È partito il conto alla rovescia per ‘Ficulle in rock’, free festival musicale giunto alla sedicesima edizione che da mercoledì 6 a domenica 10 luglio sarà ospitato nella consueta location dell’arena Parco pubblico di Ficulle. Dodici concerti in cinque giorni, tra artisti di fama internazionale e band emergenti, che spazieranno tra rock, progressive rock, folk, jazz e blues. Organizzato dalla proloco di Ficulle, con il patrocinio di Regione Umbria, Comune di Ficulle e Camera di Commercio di Terni, l’evento è ormai una realtà consolidata nel panorama musicale umbro che cresce di anno in anno. Infatti, nella scorsa edizione ha registrato oltre 5mila presenze.

Ogni serata vedrà protagonista un ospite d’eccezione. Si parte mercoledì 6 luglio con Davide Luca Civaschi, meglio conosciuto come ‘Cesareo’, chitarrista e compositore italiano, membro del gruppo Elio e le Storie Tese, nonché fondatore dei Four Tiles, band con la quale si esibirà sfoggiando un repertorio in puro stile classic rock. Giovedì, invece, salirà sul palco, con i suoi 50 anni di onorata carriera ‘alla corte’ di Zucchero Sugar Fornaciari, Mario Schilirò, insieme al suo trio rock blues. Serata dedicata al rock blues quella in programma venerdì 8 con il protagonista assoluto della chitarra, il newyorchese, Popa Chubby, uno degli artisti più rappresentativi e carismatici del blues mondiale, che ne ha innovato il linguaggio, contaminandolo con generi più moderni. Grande attesa per l’english blues man Danny Bryant, chitarrista e cantautore che ha calcato le scene insieme a Carlos Santana e Joe Cocker e che sabato 9 si esibirà insieme alla sua Red Eye Band.

Il festival si concluderà domenica con John Macaluso, batterista americano, ma anche scrittore, compositore, insegnante e collaboratore dei più grandi musicisti del panorama musicale, quali Yngwie Malmsteen e James LaBrie, che infiammerà il pubblico insieme agli War Machines.

Durante la manifestazione saranno aperti gli stand enogastronomici, l’area ristorante, la paninoteca e i bar, dove si potranno assaporare anche le migliori birre artigianali. Inoltre, ci sarà la possibilità di assistere alla finale degli Europei di calcio.

Il borgo di Ficulle vanta anche un’importante realtà legata alle tradizioni. “Immersa tra le verdi colline dell’Umbria sud occidentale è meta ambita dei viaggiatori attenti all’armonia tra uomo e natura – spiegano dalla proloco –. Un luogo magico, rifugio dal caotico mondo contemporaneo dove ritrovare se stessi attraverso un percorso emozionale tra gli ulivi secolari, il rigore delle vigne tese al tramonto, l’arte della terracotta con i suoi laboratori d’artigianato, i prodotti tipici locali quali olio, vino, zafferano, tartufo, ma anche strutture d’accoglienza ed aree attrezzate per camper, per un viaggio immerso nell’arte a misura di ogni esigenza”. Il Comune di Ficulle, inoltre, è all’interno dei cammini d’Europa insieme ai sei Comuni umbri attraversati dalla Via Romea Germanica che parte da Stade, in Germania, per arrivare a Roma accompagnando i camminatori e i ciclisti nelle strade di campagna, nelle carrarecce, nei single track, per più di 2mila chilometri, segnalati e cartografati dall’Associazione Via Romea Germanica.

Per informazioni  www.prolocoficulle.com.

Cristina Biondi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*