Progetto “Orizzonti 2.0”, manifestazione finale

Giovedì 04 giugno presso la Direzione Didattica 2° Circolo di Perugia alle ore 11.00, si svolgerà la manifestazione finale del Progetto “Orizzonti 2.0”.

Il progetto, realizzato con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, è nato con l’obiettivo di favorire la diffusione delle nuove tecnologie nelle pratiche didattiche “tradizionali”, con la conseguente possibilità di sperimentare un nuovo modo di fare scuola volto a sviluppare le competenze trasversali e le modalità di apprendimento collaborativo, e ad incrementare la motivazione e la partecipazione degli studenti alle attività svolte in classe.

Obiettivo altrettanto prioritario è la realizzazione di una didattica innovativa che sappia sempre meglio rispondere anche alle esigenze di alunni con bisogni educativi speciali, che necessitano di una continua ricerca e sperimentazione di strumenti che sappiano favorire una sereno ed efficace processo di apprendimento.

La manifestazione, che si svolgerà alla presenza del Dott. Domenico Petruzzo, dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria e dei Dirigenti della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, prevede la partecipazione, in rappresentanza di tutto il secondo circolo di Perugia, dei bambini delle classi 5^A e 5^B della Scuola Primaria Comparozzi, che insieme alle loro insegnanti hanno realizzato una piccola “animazione” dal titolo “Addio vecchia lavagna” e la dimostrazione di una lezione con la L.I.M. realizzata dai bambini e dalle insegnanti delle classi 1^A e 1^B.

La manifestazione intende sottolineare l’importanza della collaborazione tra scuola, enti privati e pubblici territoriali; da tali sinergie e da una sussidiarietà orizzontale sempre più voluta e ricercata, possono nascere opportunità significative per la crescita di una scuola che possa veramente essere all’altezza della sfide contemporanee.

Oltre al potenziamento delle competenze digitali attraverso il progetto Orizzonti 2.0, il 2° Circolo di Perugia è risultato anche beneficiario del finanziamento Europeo per il Progetto “Erasmus+” che vedrà la realizzazione, già dal termine del corrente anno scolastico, di mobilità all’estero per docenti che potranno così potenziare le proprie competenze professionali trasversali e confrontarsi con partner e colleghi di tutta Europa su didattica e metodologie.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*