Progetto EXPO-FoodDesignLab, 25 Designer italiani ed internazionali all’Università dei Sapori

Venticinque Designer, selezionati nelle più prestigiose scuole di progettazione italiane e internazionali, oggi all’Università dei Sapori per un workshop che avrà il suo culmine nel progetto Expo- FoodDesignLab e contestualmente nel Temporary Restaurant. Il suo scopo è quello di essere un luogo attrezzato per la sperimentazione sul Food Design dove invitare aziende, scuole, istituzioni a realizzare eventi dedicati e workshop tematici sul cibo. Un percorso ambizioso, quello del FoodDesignLab nato dalla sinergia tra l’ADI, l’Associazione Design Industriale, il Centro Estero Umbria e l’Università dei Sapori.

Obiettivo del workshop, come spiegato da Marco Pietrosante, tra gli ideatori del laboratorio “quello di promuovere nuovi servizi, processi e prodotti per incoraggiare approcci costruttivi tra aziende e designer, favorendo la consapevolezza che Food Design significa produrre soluzioni efficaci per la fruibilità del cibo in precisi contesti”.

Fondamentale la tappa al Centro nazionale di Formazione e Cultura dell’Alimentazione umbro, tra gli attori del progetto Expo. Il team, guidato da Francesco Paretti ha visitato la struttura, i laboratori e le attrezzature hi-tech di cui si è dotata Università dei Sapori che da tempo ha attivato un’importante area di sviluppo progettuale, UDS Professional, illustrata al team di designer dallo stesso Paretti.

Un’area di lavoro attraverso la quale sono state brevettate e progettate soluzioni innovative per la Ristorazione professionale e che sta incontrando il parere favorevole di molte aziende manifatturiere, artigiane e dell’agroalimentare, capace di coniugare il Know how di più soggetti, grazie al parere tecnico di chef professionisti e designer di altissimo livello con l’obiettivo di diversificare la fruibilità e la funzionalità dei prodotti e degli oggetti e migliorare l’esperienza degli utenti.

Il FoodDesignLab sarà la punta di diamante di questo percorso che contribuirà a rafforzare l’immagine dell’Umbria promuovendo un innovativo format teso a valorizzare filiere produttive, tecnologie, conoscenze, servizi formativi, accoglienza e tradizioni del nostro territorio.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*