Ha preso il via la sedicesima edizione di ‘Ficulle in Rock’

ficulle in rock
L'esibizione di Davide Luca Civaschi e i Four Tiles

(umbriajournal.com) by Avi News FICULLE – Ha preso il via ‘Ficulle in rock’, free festival musicale giunto alla sedicesima edizione che fino a domenica 10 luglio sarà ospitato nella consueta location dell’arena Parco pubblico di Ficulle tra artisti di fama internazionale e band emergenti.

Nella serata inaugurale, il protagonista è stato Davide Luca Civaschi, meglio conosciuto come ‘Cesareo’. Chitarrista e compositore italiano, membro del gruppo Elio e le Storie Tese, nonché fondatore dei Four Tiles, band con la quale l’artista si è esibito sfoggiando un repertorio in puro stile classic rock, rivisitando brani pop di artisti famosi con umorismo e sarcasmo, tanto da creare un dialogo con l’acceso pubblico presente.

L’evento, organizzato dalla proloco di Ficulle, con il patrocinio di Regione Umbria, Comune di Ficulle e Camera di Commercio di Terni, prosegue giovedì 7 luglio con Mario Schilirò, artista che vanta 50 anni di onorata carriera ‘alla corte’ di Zucchero Sugar Fornaciari e che si esibirà insieme al suo trio rock blues.

Serata dedicata al rock blues quella in programma venerdì 8 con il protagonista assoluto della chitarra, il newyorchese, Popa Chubby, uno degli artisti più rappresentativi e carismatici del blues mondiale, che ne ha innovato il linguaggio, contaminandolo con generi più moderni. Grande attesa per l’english blues man Danny Bryant, chitarrista e cantautore che ha calcato le scene insieme a Carlos Santana e Joe Cocker e che sabato 9 si esibirà insieme alla sua Red Eye Band. Il festival si concluderà domenica con John Macaluso, batterista americano, ma anche scrittore, compositore, insegnante e collaboratore di grandi musicisti, quali Yngwie Malmsteen e James LaBrie, che infiammerà il pubblico insieme agli War Machines.

Durante la manifestazione saranno aperti gli stand enogastronomici, l’area ristorante, la paninoteca e i bar, dove si potranno assaporare anche le migliori birre artigianali. Inoltre, ci sarà la possibilità di assistere alla finale degli Europei di calcio.

“Nonostante le fatiche e gli sforzi fatti per realizzare la manifestazione – dicono dalla proloco –   siamo ancora presenti dopo sedici anni con il festival e ancora tanta voglia di crescere. Siamo onorati di poter collaborare con grandi nomi della musica italiana e internazionale e il nostro auspicio è di continuare a farlo anche in futuro”.

Per informazioni  www.prolocoficulle.com.

Cristina Biondi

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*