Presentato Coloriamo i Cieli 2015

Samurai alla mostra di Palazzo della Corgna
Samurai alla mostra di Palazzo della Corgna

Si è tenuta venerdì, nella nuova sala conferenze dell’Acquario del Trasimeno, la conferenza stampa di presentazione della XXIV edizione di Coloriamo i Cieli, l’incontro internazionale di aquiloni e mongolfiere che si fregia da 4 anni del riconoscimento ufficiale di “Patrimonio d’Italia per la tradizione” assegnato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. La manifestazione organizzata dal Comune di Castiglione del Lago si terrà dal 30 aprile al 3 maggio nella zona dell’aeroporto Eleuteri all’interno del Parco del Trasimeno ed è capace di esaltare più di ogni altro avvenimento, le caratteristiche culturali, ambientali, di bellezza e di “qualità della vita” di Castiglione del Lago e dell’intero Trasimeno. L’aquilone poi è un perfetto strumento interculturale e rappresenta magnificamente il territorio: le tematiche dell’ambiente e della sua tutela, l’accoglienza e la solidarietà.

«Coloriamo i Cieli ha fatto conoscere l’aeroporto Eleuteri a tutti – ha dichiarato il sindaco di Castiglione del Lago Sergio Batino – ma soprattutto ai castiglionesi che hanno riconquistato uno straordinario parco che è rinato e sta ora crescendo. Pensavamo di non poter fare la manifestazione quest’anno per i continui tagli che ci vengono imposti. Ma la stragrande maggioranza dei cittadini ci ha fatto capire di essere profondamente attaccati alla festa degli aquiloni e, se pur con rinunce notevoli e con fortissime economie, siamo riusciti ad organizzarla stanziando solo poche migliaia di euro». Ha fatto da cornice alla presentazione la nuova sala conferenze dell’Acquario Casa del Parco del Trasimeno. L’Acquario è in via di completamento e presenta già alcuni pesci nelle vasche, sotto lo stretto controllo del Centro Ittiogenico della Provincia di Perugia. Hanno partecipato alla conferenza stampa Tiziana Brusconi referente della Lipu per il Trasimeno, Vanni Burani presidente della Scuola di Musica del Trasimeno, Monica Fanicchi della libreria Libri Parlanti, Lorena Marzolesi della comunicazione Arpa Umbria, Eraldo Ciarini dell’associazione castiglionese Mountain Bike, Guido Materazzi presidente di Arbit e Mariella Morbidelli del Laboratorio del Cittadino. Coloriamo i Cieli costituisce per tutti un’occasione di conoscenza e di approfondimento anche per tutto quello che è rispetto e tutela dell’ambiente. L’edizione 2015 si avvale ancora di più della collaborazione delle associazioni e delle strutture ricettive che hanno elaborato offerte importanti sul piano dell’ospitalità. La manifestazione nel corso degli anni si è sempre più aperta alle associazioni e all’esterno, accentuando la caratteristica di manifestazione d’area, inserita nel programma di valorizzazione dell’area dell’ex aeroporto in modo da attirare e concentrare su di essa interessi sempre più allargati che possano farla crescere anche in termini di nuovi investimenti.

Coloriamo i Cieli 2014 LNel ricco programma ci saranno occasioni di incontro sulle tematiche territoriali più interessanti con convegni che costituiscono sempre momenti di comunicazione, condivisione e opportunità di formulare proposte. L’ Arpa Umbria, il 30 aprile alle ore 11, presenterà i dati ambientali rilevati sul lago Trasimeno che da quest’anno verrà monitorato anche dal natante di Arpa: Galileo. L’iniziativa dal titolo “Galileo per i laghi” vedrà la partecipazione dei sindaci del Trasimeno; nel corso della manifestazione sarà possibile vedere Galileo e la strumentazione presente a bordo. A questi avvenimenti che contraddistinguono le novità delle manifestazioni di quest’anno, se ne affiancheranno altri, che come sempre ripropongono le attività che normalmente trovano posto in “Coloriamo i Cieli”: dai laboratori fatti con i ragazzi delle scuole dalle associazioni, ai percorsi guidati nell’area parco, agli spazi ludici dedicati ai ragazzi, alla fiera dell’editoria. Artisti di strada e street bands allieteranno lo spazio del parco regalando ai visitatori momenti di tranquillità e distensione in un luogo che per l’occasione diventa una vetrina a cielo aperto del territorio e si propone a tutto campo a coloro che vengono a conoscerlo e a viverlo durante i giorni della manifestazione. Intanto a Palazzo della Corgna, tutti i giorni dalle 9,30 alle 19, è aperta la Mostra di aquiloni “Ritagli di cielo, aquiloni di Tolentino” a ingresso gratuito.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*