Premio del paesaggio d’Europa, oggi la presentazione a Perugia con Ilaria Borletti Buitoni [FOTO E VIDEO]

Ad aprire i lavori l’Assessore alla Cultura e Turismo del Comune di Perugia Maria Teresa Severini

Premio del paesaggio d'Europa, oggi la presentazione a Perugia con Ilaria Borletti Buitoni

Premio del paesaggio d’Europa, oggi la presentazione a Perugia con Ilaria Borletti Buitoni. Presentato questa mattina a Palazzo della Penna il Bando del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per la candidatura italiana al Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa 2016-2017, giunto alla sua V edizione. Ad aprire i lavori l’Assessore alla Cultura e Turismo del Comune di Perugia Maria Teresa Severini, che si è detta orgogliosa della scelta di Perugia tra le città in cui il Ministero presenterà il bando, scelta legata proprio al ruolo della città sia come Capitale Italiana della Cultura che come candidata a Capitale Europea dei Giovani.

“Del resto –ha sottolineato- il paesaggio è cultura e necessita di un’attenzione e di una sensibilità che non riguarda solo le istituzioni, ma tutti i cittadini.”

Un concetto, quest’ultimo, ripreso e rafforzato anche dal Sottosegretario del Mibact, l’on. Ilaria Borletti Buitoni che ha aggiunto “In Italia abbiamo del paesaggio ancora un concetto troppo semplicistico, come se si trattasse di qualcosa di astratto. Invece, il paesaggio è l’ambiente in cui ognuno di noi si muove quotidianamente e, per questo, è necessaria un’opera di sensibilizzazione di tutti i cittadini alla difesa e alla tutela del paesaggio stesso.

Non dimentichiamo –ha aggiunto l’on. Borletti Buitoni- che l’Italia è il paese in Europa con il più alto tasso di abusivismo e di consumo di suolo. Deve rafforzarsi il concetto che chi danneggia il paesaggio danneggia la collettività. Si assiste, per fortuna, all’evolversi di una maggiore sensibilità in tal senso che, però va seguita e gestita in maniera consapevole. In questa direzione si muove, dunque, il Ministero e ben vengano –ha concluso- iniziative come la presentazione del bando per il Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa che puntano a richiamare ad un impegno comune verso il paesaggio, inaugurando un percorso nuovo per la sua salvaguardia.”


Umbria Journal TVIl Tg a portata di click

Sull’importanza dell’Agricoltura quale presidio di tutela del paesaggio umbro si è incentrato l’intervento dell’Assessore regionale Fernanda Cecchini, che oltre alla delega all’Agricoltura, ha anche quella alla Cultura, Paesaggio e Urbanistica, tutte riguardanti appunto il paesaggio nel suo complesso. “In Umbria –ha detto- la natura e la mano dell’uomo hanno lavorato bene insieme, soprattutto nel settore agricolo, tanto da poter affermare che l’agricoltura è stata un vero e proprio presidio per la difesa del territorio. Senza i suoi oliveti e i vigneti, l’Umbria on sarebbe quello che è. Oggi –ha proseguito- nella regione viviamo una fase di rilancio del paesaggio con la predisposizione del Piano apposito, per il quale ci aspettiamo che il Ministero possa essere un interlocutore necessario per portare a compimento tutto il lavoro fatto in questi anni.” L’assessore Cecchini ha quindi concluso l’intervento ribadendo l’impegno della Regione dell’Umbria a collaborare con tutte le istituzioni e con tutti quei soggetti che, a vario titolo, vogliano impegnarsi nella tutela e valorizzazione del paesaggio. La partecipazione dell’Italia al Premio, come ha spiegato il Direttore Generale Archeologia Belle Arti e Paesaggio del Mibact Caterina Bon Valsassina, ha costituito e costituisce un’importante occasione di promozione e divulgazione dei valori legati al paesaggio, prima tra tutti la pianificazione stessa, che rappresenta la prima e più importante tra le buone pratiche da portare avanti con i diversi comuni, che –ha ribadito- possono trovare un valido aiuto nel Ministero.

La presentazione del bando –i cui dettagli si possono trovare sul sito www.premiopaesaggio.beniculturali.it – è quindi proseguita con numerosi interventi da parte dei tecnici del Ministero quali, Maria Maddalena Alessandro, Direzione generale Archeologia, Belle arti e Paesaggio del Mibact, Maurizio Pece, Direzione generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane, per poi lasciare spazio ad approfondimenti sul sul tema dei piani paesaggistici alla presenza di Roberto Banchini, Direttore Servizio Tutela del Paesaggio, Direzione generale Archeologia, Belle arti e Paesaggio del MIBACT, Vincenzo Ceccarelli, Assessore Infrastrutture, mobilità, urbanistica e politiche abitative Regione Toscana, Alberto Clementi, Professore Università degli Studi Chieti e Pescara, Giuseppe Severini, Consigliere di Stato.

Al termine, il Vicesindaco del Comune di Paciano, Cinzia Marchesini, ha illustrato l’esperienza di TrasiMemo, Banca della Memoria del Trasimeno e Chiara Bagnetti della Provincia di Terni ha parlato dei contratti di paesaggio e di fiume nella provincia di Terni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*