Ponte San Giovanni, Pro Ponte fine 2015 inizio 2016

Due appuntamenti da non perdere

Ponte San Giovanni, Pro Ponte fine 2015 inizio 2016

da Gino Goti – A cavallo dell’anno che sta per finire e quello che sta per iniziare la Pro Ponte annuncia due tradizionali appuntamenti: il 31 dicembre la cena e la festa per salutare il nuovo anno sarà l’occasione per farsi gli auguri in diretta tra tutti i soci e i loro invitati per rinnovare il gesto dell’augurio con un bacio, un brindisi e una stretta di mano. Sarà il capodanno “etrusco” cui si sono affezionati molti perugini oltre agli abitanti del Ponte. Ma quest’anno sono annunciate comitive anche da fuori regione che al cenone hanno abbinato una visita ai luoghi della cultura etrusca che ogni tanto si rinnova, si arricchisce, in questo caso, con la scoperta della tomba  a Città della Pieve, e tutto quanto fa…etrusco. E dove meglio che alla Pro Ponte?

Il primo appuntamento del 2016 è in programma sabato 2 gennaio alle ore 20.00 per una tombola particolare, quella “m perugino” condotta da Sandro Allegrini sull’onda del successo che sta riscuotendo il cofanetto della “Tombla alla perugina” prodotto da Futura Edizioni. La “tombla” nasce da una ricerca linguistica e antropologica effettuata a Perugia e dintorni. Le definizioni dei 90 numeri si rifanno a quelli della smorfia napoletana con peculiarità della cabala perugina.

Sarà una serata dedicata al divertimento, alla gastronomia ma anche alla solidarietà. Gli utili della “tombla” infatti saranno destinati a Noemi, una bambina colpita da una malattia rara che ha bisogno di cure particolari e costose. E la Pro Ponte, ormai da due o tre anni, riserva a questa piccola una serata e un concreto aiuto economico per contribuire a risolvere i suoi problemi. La consueta generosità degli ospiti della Pro Ponte sarà certamente confermata anche per questo appuntamento. Per informazioni e prenotazioni: info@proponte.it- tel.346.7288815.

Ponte San Giovanni

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*