PGama Party non entra nel Guinness, ma….

pgama party

PGama Party: un giovedì sera d’estate come tanti in Centro Storico a Perugia, con turisti e giovani della città che passeggiano per Corso Vannucci. Ma, che ci fosse qualcosa di insolito per questi luoghi lo si è capito fin dall’ora del classico aperitivo. Sempre più persone sono apparse vestite in modo inusuale, per il posto e l’ora. I passanti ignari di quanto stava accadendo sono stati incuriositi dalla situazione e hanno iniziato a chiedere informazioni su quanto stava avvenendo e la possibilità di scattare delle foto ricordo.

L’iniziativa ha preso via da un’idea di Daniele Giraldi dell’Afterlife Club di Perugia che durante la scorsa stagione ha proposto la festa in pigiama nel noto locale di musica live e constatando un ottimo riscontro di pubblico ha riproposto l’evento all’aperto, nel cuore della città, ma non solo. L’idea, infatti, era di realizzare un evento unico e memorabile, che entrasse addirittura di diritto nel Guinness dei Primati.

Il regolamento dei Guinness è particolarmente rigido e uno dei requisiti necessari è stato quello di indossare un pigiama che fosse un pezzo unico, tipo lunga camicia da notte. Qualcuno è arrivato preparato da precedenti feste analoghe a tema, altri si sono addirittura fatti cucire sul posto il proprio pigiama in due pezzi per poter partecipare all’iniziativa. Una volta che le iniziali verifiche hanno dato esito positivo, è stato possibile ricevere il braccialetto che consentiva l’ingresso al Gate all’interno dei quale i partecipanti hanno atteso il conteggio. Alle 23.15 circa il Gate è stato ufficialmente chiuso e le operazioni di conteggio e verifica hanno preso il via scandite dal countdown di un orologio.

Il Guinness World Record è di 1184 persone, un numero alto che non è stato raggiunto per poco. Infatti, 1023 sono stati i partecipanti che hanno aderito all’iniziativa. Si è trattato in ogni caso di un successo per l’evento visto il numero di curiosi e amici che sono rimasti ai margini del Gate, ma a tutti gli effetti coinvolti nella manifestazione per il grande entusiasmo con cui hanno atteso il conteggio, colorando Piazza IV Novembre e tutto Corso Vannucci.

Non solo pigiama party: un laboratorio a cura dell’associazione “Creattività” in Piazza della Repubblica con il Colorafavole, uno spazio d’arte e narrazione per bambini. Inoltre, un laboratorio di Action Painting, dal gesto alla forma, condotto da Monica Grelli e la pittura di una grande tela per la scenografia dello spettacolo “L’Africa è piena di leoni e di colori”, la rassegna di favole tradizionali africane scritte e recitate dal cantastorie umbro Mirco Revoyera. L’evento, si è unito alla rassegna del giovedì “Perugia is Open” con concerti in Piazza Matteotti, mentre in Piazza IV Novembre era la musica dei The Becools ad allietare i presenti. Finito il conteggio dei voti, dalla 23.30 il dj set di Francesco Fiorucci aka dj Chiskee che ha fatto ballare tutti i presenti.

La manifestazione è stata possibile grazie alla collaborazione fra Comune di Perugia, Perugia European Youth Capital 2018, Consorzio Perugia in centro, Giovedì Perugia is open, Avis e Piedibus Perugia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*