Primi d'Italia

Perugia, presentato ‘Le nostre mani per San Pellegrino di Norcia’

le nostre mani per san pellegrino di norcia

(umbriajournal.com) by AVInews) – PERUGIA C’è voglia di rinascita in Umbria dopo gli eventi sismici che l’hanno interessata e non c’è periodo migliore della primavera per sottolinearlo soprattutto quando, ad alimentare il desiderio, c’è di mezzo la solidarietà.

La risurrezione È quanto traspare dal calendario ‘Le nostre mani per San Pellegrino di Norcia, risurrezione Pasqua 2017-Pasqua 2018’, presentato lunedì 20 marzo a Perugia. Nata da un’idea di Laura Cartocci, impegnata sul fronte del volontariato perugino, la pubblicazione è piuttosto inconsueta perché scandisce il tempo che intercorre tra le due festività, Pasqua 2017 e Pasqua 2018 appunto, proprio a evidenziare un’auspicata resurrezione per le popolazioni colpite dal terremoto.

Il progetto Protagoniste dei sette scatti fotografici inseriti in calendario sono le giocatrici della Limmi School Volley Bastia che dai campi della pallavolo della serie B1 (girone C) sono approdate a Perugia da ‘Art inside’, salone dell’hair stylist Claudio Marcantonini. Oltre 5mila le copie stampate che saranno distribuite nelle edicole da lunedì 27 marzo in abbinamento al Corriere dell’Umbria, al prezzo di 10 euro ciascuna. Il ricavato verrà destinato alla costruzione di un centro polivalente a San Pellegrino di Norcia, fortemente voluto dai suoi cittadini che da mesi, ormai, hanno perso uno dei loro punti di aggregazione sociale in mano all’Asd Pro San Pellegrino.

Una goccia nel mare “Sappiamo che questa iniziativa è una goccia nel mare – ha dichiarato Bartocci – ma è pur sempre un contributo. L’idea mi è venuta perché una mia collega mi ha raccontato le difficoltà vissute dalla sorella residente a San Pellegrino che a causa del terremoto si è trovata con una casa inagibile. Operando nel volontariato, per il quale avevo già coinvolto in un’iniziativa dell’ottobre scorso la Limmi School Volley Bastia e la Tuum Perugia, ho pensato di idearne una nuova, questa volta rendendo complice il mondo della moda dal quale provengo”.
“Io mi sono occupato della fase organizzativa – ha spiegato Marcantonini –. Ho tenuto un certo numero di copie nel mio salone in modo da poterle proporre anche ai miei clienti. Il contributo, a partire da 10 euro, sarà volontario, spero siano generosi”.
I partecipanti A partecipare alla presentazione del calendario c’erano anche Luciano, Elsa e Giovanni, cittadini di San Pellegrino di Norcia accanto a Dario Mandò e Simone Palazzoni, rispettivamente presidente e vicepresidente della School volley Perugia, e Gian Paolo Sperandio, coach della squadra bastiola. Ha portato i suoi saluti, inoltre, Maria Teresa Severini, assessore alla cultura del Comune di Perugia.“È stato un po’ strano vestire questi panni insoliti – ha commentato il capitano della Limmi School Volley Bastia Silvia Tosti – ma è stata una bella esperienza, soprattutto perché era per uno scopo benefico”.

“Il nostro centro ricreativo – ha ricordato il signor Luciano – è andato distrutto con il terremoto. Ringrazio gli organizzatori che ci aiuteranno a ricostruirlo, sentiamo molta solidarietà attorno a noi”.

“È un progetto fatto col cuore – ha detto Severini – e si sente. Queste giovani sportive sono animate da sentimenti sani che richiamano a un dovere, quello che abbiamo tutti noi di collaborare. Spero che abbia una grande diffusione. Invito tutti ad acquistare questo calendario per aiutare i nostri fratelli di San Pellegrino”.

Rossana Furfaro
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*