Perugia, Green School: orti e giardini a scuola

Unicef ha inteso accogliere questo ambizioso “piano di azione per la gente”

Perugia, Green School: orti e giardini a scuola

Perugia, Green School: orti e giardini a scuola

PERUGIA – Si è svolto questa mattina l’incontro con i ragazzi della scuola Santucci sul tema “Green School, orti e giardini a scuola”, organizzato da Unicef, in collaborazione con il Comune di Perugia e la partecipazione dell’ex docente di agraria Prof. Raggi. Obiettivo dell’incontro è di favorire le buone pratiche di comportamento nei giovani, promuovendo i diritti ed il benessere di ogni bambino ed adolescente, soprattutto i più svantaggiati, e di assicurare un pianeta vivibile per le giovani generazioni di oggi e per quelle future.

Unicef ha inteso accogliere questo ambizioso “piano di azione per la gente”; per raggiungere concretamente gli obiettivi ha proposto una collaborazione costante con Istituzioni, società civile, imprese, organismi scolastici e, prima di tutto, bambini, adolescenti e giovani in genere. Si inserisce in questo contesto l’incontro di oggi, cui hanno partecipato, tra gli altri, il vice sindaco Urbano Barelli e la consigliera di Crea Perugia Angela Leonardi.

Nel corso della mattinata, il Prof. Raggi ha tenuto una vera e propria lezione ai ragazzi sulla valorizzazione e conservazione dell’ambiente, partendo dalla conoscenza e cura delle piante. Il vice sindaco Barelli ha ricordato come oggi si festeggi la “giornata  mondiale della biodiversità”, festa proclamata nel 2000 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite e come la stessa sia un patrimonio indispensabile per la sopravvivenza della vita sul nostro pianeta, anche della specie umana che ne fa parte.

Il Vice Sindaco ha anche sottolineato -come già nel vertice mondiale sulla Biodiversità di Parigi del 2015- come la responsabilità della tutela della biodiversità sia in capo agli uomini, gli stessi che hanno creato i maggiori squilibri, per cui è indispensabile che le nuove generazioni abbiamo consapevolezza del loro ruolo attivo in questo cambiamento.

La capogruppo di Crea perugia Angela Leonardi, sempre presente a sostegno delle iniziative Unicef, ha ribadito proprio quanto sia importante la promozione dell’educazione ambientale tra i più piccoli. “I bambini –ha detto- sono in grado, anche attraverso il gioco, di fare proprie certe regole fondamentali e certe convinzioni etiche legate alla salvaguardia dell’ambiente e della biodiversità.”

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*