Perugia, Gran Galà di Carnevale della Croce Rossa

L'evento torna quindici anni dopo l'ultima edizione

Perugia, Gran Galà di Carnevale della Croce Rossa

Perugia, Gran Galà di Carnevale della Croce Rossa PERUGIA – La storia si ripete. E il Gran Galà della Croce Rossa risorge dalle ceneri nel capoluogo umbro. Dopo circa quindici anni dalla sua ultima edizione, torna a Perugia sabato 25 febbraio al Teatro Pavone in una versione più contemporanea la manifestazione mondana con finalità sociali. L’Assessore al Commercio e Artigianato Cristiana Casaioli, in rappresentanza del Comune  di Perugia che collabora per la realizzazione dell’iniziativa, afferma che “questo Gran Galà è un evento con uno scopo di solidarietà a sostegno dei più deboli e bisognosi, in linea del resto con la missione della Croce Rossa.

E l’importanza di tale iniziativa è suggellata proprio dalla raccolta fondi. Questo evento si inserisce nel contesto del Carnevale, che si svolgerà nel centro storico di giorno con le sfilate dei carri e la sera con il Galà”. La serata ha inizio a partire dalle ore 22 con un buffet di dolci carnevaleschi per addolcire i palati prima dell’inizio delle danze. La musica non si farà mancare. Al Gruppo Glimmers che si esibirà con delle cover seguirà un dj set con Faust-T. La maschera è d’obbligo anche perché durante la serata una Commissione apposita girerà alla ricerca dell’abito più insolito e quello più particolare. Il divertimento è assicurato e il fine sociale dovrebbe rappresentare quel qualcosa in più per rendere la serata un momento ludico di convivialità sempre con lo sguardo rivolto ai più bisognosi. L’obiettivo è massimizzare il ricavato.

Il presidente del Comitato regionale Umbria della Croce Rossa Paolo Scura esprimendo ampia soddisfazione per il ritorno di questo importante evento, fa un excursus storico della sezione umbra della Croce Rossa, partendo dalla sua fondazione nel 1885. Il primo presidente dell’Associazione fu il conte Ansidei a cui seguirono  altri celebri ed illustri presidenti tra cui Romeo Adriano Gallenga, Ulisse Rocchi e altri ancora. Nel 1903 invece venne aperta la sezione femminile e furono molte le donne di famiglie importanti che ne entrarono a far parte. “Il soccorso, l’assistenza e altre attività a sostegno delle famiglie più povere, delle scuole e soprattutto dei più bisognosi sono alcuni punti cardine su cui si fonda la mission della Croce Rossa. Grazie anche al sostengo del Comune e della Regione riusciamo ad aiutare i senza fissa dimora fornendo loro l’assistenza necessaria per una vita dignitosa”.

Questa serata di Galà ha un forte significato sia simbolico che concreto dato che il ricavato servirà per l’acquisto di un pulmino destinato ai disabili e per supportare economicamente altri richieste per medicinali, abbigliamento e molto altro ancora. Nel corso della serata sarà presente anche il Segretario generale della Croce Rossa nazionale. In attesa dell’evento, è possibile acquistare i biglietti in prevendita in alcuni locali della città o al numero telefonico 347/6218267.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*