Perugia, Artigianato & Arte, Taglio del nastro per la “XV Mostra del ricamo a mano e del tessuto artigianale”

IMG_1083(umbriajournal.com) PERUGIA – Al taglio del nastro della “XV Mostra del ricamo a mano e del tessuto artigianale”, le donne sempre protagoniste, tagliando il nastro e annodando le trame del ricamo. Oggi alla apertura della manifestazione erano presenti: Donatella Porzi assessore alla cultura della Provincia di Perugia, Danilo Cosimetti Sindaco di Valtopina, Maria Mancini presidente della ProLoco, Cinzia Tomassini ricamatrice, Flavio Lotti della Tavola della pace, Rita Zampolini assessore al comune di Foligno e l’ambasciatrice dello Zimbawe. La mostra rimarrà aperta fino all’8 settembre.

“Questa esposizione è punto di riferimento per il ricamo ma anche messaggio di pace e solidarietà nei confronti delle donne africane che, grazie alla campagna Noppaw, nel 2011 sono state insignite del Nobel per la Pace. “I tanti espositori presenti dimostrano – ha detto Porzi – l’internazionalità di Valtopina che nel settore del ricamo sta diventando un esempio a livello italiano. Voglio ringraziare personalmente tutte le persone che lavorano per la riuscita di questo evento che è il risultato di un anno di attività. L’abilità delle ricamatrici fa diventare questi prodotti delle vere opere d’arte che incantano il pubblico al pari di un quadro”. Flavio Lotti ha chiesto un minuto di silenzio per la Pace i paesi che subiscono ancora la guerra.

Sono 90 gli espositori e 60 gli artisti del ricamo provenienti da diverse parti d’Italia ma anche da Portogallo, Regno Unito e Zimbawe, che esporranno a Valtopina. Fra tutte le regioni, sarà quella del Piemonte l’ospite speciale dell’edizione 2013. La giornata conclusiva, domenica 8 settembre, verrà dedicata alla chiusura della rassegna, con le premiazioni del concorso “Ricamare l’Umbria 2013 – I portali delle chiese umbre – elementi decorativi romanici e gotici” e quella per la “Maestra di filo 2013””. Nei giorni della manifestazione, saranno aperti anche mini corsi di ricamo, giochi di filo per i bambini e laboratori dedicati alla moda. La città, inoltre, ospiterà molti momenti di intrattenimento dedicati alla cucina tradizionale e alla musica, ma anche alla scoperta del territorio circostante e ai più giovani.

Il sindaco di Valtopina Cosimetti ha sottolineato lo sforzo economico che c’è dietro questo evento riconosciuto come il più importante del territorio. “Il Comune e la proloco – ha ricordato Cosimetti -, lavorando in sinergia, sono sempre riusciti a proporre novità interessanti che hanno attirato appassionati e non, da tutta la nostra regione. Confidiamo che questa edizione confermi il successo delle precedenti”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*