Perugia 1416, il programma completo del weekend: la storia va in scena

I menù medievali nei ristoranti della città con ricette rigorose e gustose

Perugia 1416, il programma completo del weekend: la storia va in scena

Perugia 1416, il programma completo del weekend: la storia va in scena

Da domani fino a domenica Perugia rivivrà i fasti dell’epoca a cavallo tra Medioevo e Rinascimento, con la due giorni dedicata a Braccio Fortebracci, tra tornei, mostre, spettacoli, musiche e mercati. Non mancherà neanche la gastronomia dell’epoca, per un tuffo nella storia cittadina di seicento anni fa. Si parte con l’apertura, sabato 11 giugno dalle ore 10, dell’Accampamento medievale in Piazza San Francesco al Prato, dei Mercatini in Piazza Italia e Sant’Ercolano e del Mercato medievale in Piazza della Repubblica, Via Fani e presso il Sagrato della Chiesa di S. Teresa, Via dei Priori, che ospiterà anche la Mostra di artigiani e artisti.

Alle ore 11 avranno inizio gli spettacoli di strada in Corso Vannucci e l’arrivo dei Rioni in centro. Quindi, in Piazza San Francesco al Prato, i banditori lanceranno la sfida tra i Rioni per il “Tiro del giavellotto” (ore 12,00, Piazza San Francesco al Prato) e per la “Mossa alla Torre” (ore 17,00, Piazza Matteotti). A mezzogiorno, in Via Deliziosa, aprirà anche la Taverna del Rione Porta Santa Susanna, che resterà aperta sia a pranzo che a cena (dalle 19,30) per tutti gli ospiti che vorranno deliziarsi con i piatti tipici del territorio. Per la cena medievale spazio anche alla Taverna del Rione San Pietro, a partire dalle 20,30, presso il Ristorante Enoné di Corso Cavour e, dalla stessa ora, anche alla Taverna del Rione di Porta Sant’Angelo. Turisti e perugini avranno l’opportunità di gustare gli appositi Menù medievali nei ristoranti aderenti all’iniziativa, che è possibile conoscere anche sul sito www.perugia1416.com.

Rioni ancora protagonisti dalle ore 18, con l’“Uscita dell’araldo”, ogni 30/45 minuti, mentre alle 19,00 si potrà assistere, in Corso Vannucci, allo spettacolo del Gruppo Sbandieratori di Sansepolcro, che porteranno a Perugia la loro affascinante tradizione. Il ricco sabato sera proseguirà alle 21,00 con “1416… le stelle di Braccio Fortebracci”, proiezione in parallelo del cielo notturno del 12 luglio 1416 e del 12 luglio 2016 e illustrazione delle differenze astronomiche rilevabili tra i due cieli. Un’interessante Conferenza sul binomio astronomia-astrologia del periodo medievale, con intermezzi di letture di brani medievali a tema e l’osservazione diretta del cielo, a cura di Star Light, presso il Giardino di Palazzo degli Oddi, Fondazione Marini Clarelli Santi, Via dei Priori 84. Infine, (ore 21,30) la suggestiva Sfilata del Palio Arnense tra Piazza Piccinino e Piazza IV Novembre, seguita da numerosi spettacoli che animeranno Piazza IV Novembre.

Domenica 12 giugno, al mattino ancora spettacoli di strada itineranti, mercatini e mercato medievale nelle diverse vie e piazze del centro storico, con un’immancabile tappa, per grandi e piccoli, all’Accampamento medievale di San Francesco al Prato e una sosta per il pranzo nella vicina Taverna del Rione Porta Santa Susanna, aperta da mezzogiorno. Il clou della giornata sarà dalle ore 14.30, con la partenza dei cortei dai cinque Rioni e, a seguire (ore 15.15) del Corteo della Reggenza Comunale che, da Palazzo dei Priori, scenderà verso l’Arco Etrusco per accogliere il drappello armato di Fortebraccio, proveniente da Porta Sant’Angelo, lungo Corso Garibaldi con tanto di picchetto d’onore davanti alla Caserma Fortebraccio. Il Corteo proseguirà, quindi, verso Piazza IV Novembre dove prenderà posto sulla Scalinata della Vaccara per assistere alla consegna delle chiavi della città a Braccio.

Alle 15.30, i cortei storici si riuniranno in Piazza Italia, da dove, alle 16,00 partiranno con un Grande Corteo  verso Corso Vannucci e Piazza IV Novembre. A seguire, l’omaggio a Fortebracci, quindi lo Spettacolo del Gruppo Sbandieratori di Gubbio e la Sfida della Corsa al drappo, con la proclamazione del Rione vincitore di tutte e tre le sfide. Il Grande Corteo ripartirà, quindi, percorrendo Corso Vannucci, Piazza Italia, Via Baglioni, Piazza Matteotti, Via Calderini, Piazza IV Novembre. Anche il corteo comunale con Braccio Fortebracci rientrerà a Palazzo dei Priori, mentre i cortei rionali proseguiranno verso i propri Rioni, lasciando spazio agli spettacoli itineranti nel centro storico. Domenica sera si rinnova la possibilità di cenare nelle Taverne allestite dai Rioni di Porta Santa Susanna, Porta San Pietro e Porta Sant’Angelo e nei ristoranti della città che propongono speciali menù medievali Perugia 1416, per poi assistere, a partire dalle 22,00 allo spettacolo finale di fuochi e luci Piazza IV Novembre.

Nell’intero fine settimana, resteranno aperte anche le mostre “L’oro, il ferro, il sangue” Simbologia e colore della Cavalleria europea da Orlando a Braccio Fortebracci, a cura della Associazione Identità Europea e Centro Studi Nuovo Medioevo presso la Sala Cannoniera della Rocca Paolina. Ingresso libero (Orario di apertura: 10.30-13.00/15.30-19.00); Unione Modellisti Perugini presso la ex Chiesa S. Maria della Misericordia, Via Oberdan 54 ad ingresso libero, dalle 10.00 alle 22.00 e, nella stessa sede, anche “Le pigotte in abito medievale” a cura di Unicef.

 

I MENU’ MEDIEVALI NEI RISTORANTI DELLA CITTA’ CON RICETTE RIGOROSE E GUSTOSE

In occasione della manifestazione storica che prenderà il via domani fino a domenica, Perugia 1416 lancia i menù medievali, grazie alla collaborazione dei ristoranti aderenti all’iniziativa. Nel fine settimana, dunque, sarà possibile gustare, sia a pranzo che a cena, originali menù medievali con ricette rigorosamente elaborate dagli stessi ristoranti secondo precise indicazioni dello chef Simone Ragni e del Professor Ezio Camilletti, esperto di cucina medievale. Niente pomodori, patate, riso e peperoni o il cioccolato. Spazio invece a legumi e cereali, carni e a molti altri prodotti della cucina tipica del territorio preparati con le tecniche di cottura più in voga all’epoca.

Gli speciali menù medievali Perugia 1416 si potranno provare –a 25,00 euro- nei seguenti ristoranti, meglio se su prenotazione: A tavola con Braccio in Piazza della Repubblica (345 6138137), Al mangiar bene in Via della Luna, 21 (075 5731047), Altromondo, Via Cesare Caporali, 11 (075 5725157), al Caffè di Perugia in Via Mazzini, 10 (075 5721950).

E ancora al Ferrari, Via Scura, 1 (075 5722966), al Ristorante Il Baldo, Via Baldo,11 (393 5750558), Il Cantinone di Via Ritorta (075 5734430), Il Padrino, Via Baldeschi, 5 (075 5722739), Il Paiolo in Via Augusta, 11 (075 8674944), La Carbonaia, Via Pellas, 15 (335 8081775), la Regina in Via dei Priori, 36 (075 6020260), da Sandri in Corso Vannucci, 32 (075 5724112), da Simone Brizi, Via Fabretti, 75 (075 5721836) e presso Vivace (Negozio Andrei) Corso Vannucci, 47 (075 5728927).

Oltre che, naturalmente, nelle Taverne Rionali di Porta San Pietro, Corso Cavour, 6 (075 5721950), Porta Santa Susanna, Via Deliziosa,3 (393 5145793) e Porta Sant’Angelo, Via U. Rocchi, 20 (334 1738877). Con Perugia 1416 si potrà, dunque, fare un tuffo nell’epoca tra Medioevo e Rinascimento anche a tavola, scoprendo e apprezzando i sapori della nostra storia.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*