Perugia 1416. Nuovo incontro con la città

Perugia 1416. Nuovo incontro con la città

Perugia 1416. Nuovo incontro con la città

Si svolgeràdomani 17 marzo alle 17,30 alla Sala Sant’Anna il quarto appuntamento nell’ambito di “Perugia 1416 incontra la città”. Dopo Cardini, Morganti e Finzi sarà quindi Stefania Zucchini ad approfondire un altro tema legato al Quattrocento perugino. In particolare, illustrerà il rapporto tra Città e Università fra tardo Medioevo e prima Età Moderna.

Fin dalla fine del Duecento, infatti, Perugia può vantare uno Studium (così si chiamava all’epoca l’Università) con docenti scelti e stipendiati dal Comune; nel 1308 l’Università perugina riesce a fare il grande passo, ottenendo da papa Clemente V il requisito di Studio gene­rale, autorizzato a rilasciare titoli con valore universale. Prima di allora solo quattro Studia avevano avuto lo stesso riconoscimento: Bologna, Padova, Napoli e Roma.

Nel suo intervento Stefania Zucchini farà una panoramica della storia dell’ Università perugina dalle origini al primo Quattrocento, soffermandosi poi sui rapporti fra il corpo docente e le istituzioni politiche cittadine, nel delicato passaggio dal governo comunale alle signorie quattrocentesche. I ruoli dei magistri e doctores dell’Università, attori, spettatori o vittime del cambiamento, saranno ricostruiti tramite fonti che riguardano direttamente lo Studium (riformanze comunali, rubriche statutarie, quietanze di pagamento dei salari), ma anche fonti cronachistiche, che più di altre permettono di cogliere e restituire le ansie e le speranze di tempi tanto convulsi.  Laureata in Lettere e dottore di ricerca in Storia, Stefania Zucchini è attualmente Ricercatrice a tempo determinato presso la Cattedra di Storia Medievale del Dipartimento di Lettere – Lingue, letterature e civiltà antiche e moderne dell’Università degli Studi di Perugia. I suoi principali interessi di ricerca riguardano la storia cittadina nell’età comunale e signorile prevalentemente in area umbra, in particolare sotto l’aspetto politico-istituzionale; l’Università di Perugia nel contesto della storia della città per il periodo compreso tra il pieno sviluppo dell’autonomia comunale e l’inquadramento nel dominio pontificio (secoli XIV-XVI); la storia religiosa e monastica, studiata in un un’ottica comparativa volta a individuare convergenze e peculiarità dei centri monastici umbri del Medioevo centrale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*