Per il concorso nazionale “Disegna il tuo parco a colori” vince Asia Asfalti

Il sindaco Romizi e il vice Sindaco Barelli hanno ringraziato la piccola Asia Asfalti per l’opportunità che, grazie anche a Ferrero e Conad viene offerta alla città

Per il concorso nazionale "Disegna il tuo parco a colori" vince Asia Asfalti
Vincitrice del concorso Kinder e Conad "Disegna il tuo parco"

Per il concorso nazionale “Disegna il tuo parco a colori” vince Asia Asfalti

di Simona Cortona

E’ stata premiata dal Sindaco Andrea Romizi e dal Vice Sindaco Barelli, Asia Asfalti la bimba di 4 anni, vincitrici a livello nazionale del concorso “Disegna il tuo parco a colori’  indetto da Kinder e Pac 2000 Conad e che così potrà vedere realizzato il parco giochi che ha immaginato per sé e per tutti i bambini della città.

Il sindaco Romizi e il vice Sindaco Barelli hanno ringraziato la piccola Asia Asfalti per l’opportunità che,  grazie anche a Ferrero e Conad viene offerta alla città per riqualificare i suoi parchi pubblici. Per il vice Sindaco Barelli “la nostra è una città che esprime talenti e deve recuperare la capacita di essere protagonista”.

Il Comune di Perugia, grazie al disegno,  ricco di bambini,  farfalle colorate e animali che corrono in libertà è rientrato nella rosa degli otto vincitori.  Accanto a Perugia le altre città vincitrici sono state: Crescentino (VC), Castiglione delle Stiviere (MN), Pietrasanta (LU), Macerata, San Biagio di Callalta (TV), Grotte (AG) e Campofelice di Roccella (PA).

Danilo Toppetti, direttore generale di PAC2000A Conad ha dichiarato l’impegno che da sempre Conad ha nel sostenere la città, lo sport, la cultura, la ricerca scientifica e tutto il mondo dell’associazionismo . Da sempre è tra i maggiori partner di Umbriajazz, come main sponsor della Sir Safety Conad e dell’AC Perugia calcio. Attenzione per il sociale, amore per il territorio, attaccamento alle proprie radici, sono questi i valori che da oltre 40 anni guidano la sua attività.

Asia Asfalti

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*