È partita la quinta edizione de ‘i giorni delle rose’

Il taglio del nastro

(umbriajournal.com) by Avi News SPELLO – Ha preso il via la quinta edizione de I giorni delle rose’, evento dedicato alla regina dei fiori che fino a domenica 4 giugno animerà Villa Fidelia di Spello.   L’iniziativa, organizzata dai due Garden Club di Perugia e Terni in collaborazione con la Provincia di Perugia, proprietaria della villa, e il Comune di Spello, è stata inaugurata dall’ideatrice e presidente del Garden Club Perugia Giuseppina Massi Benedetti. “La rosa non è solo un fiore ma un oggetto d’arte – ha spiegato –. Da questa frase del professor Giubbini è partito l’evento. Infatti, la rosa è protagonista nella cultura, nell’arte e nell’artigianato tra mostre, conferenze e concorsi. Tema di quest’anno la rosa e il sogno”. Dopo il saluto delle autorità, si è brindato con il sagrantino rosato, una variante del tradizionale, ottenuta con il metodo di vinificazione in bianco dalle stesse uve sagrantino, prodotta dalle cantine della ‘Confraternita del Sagrantino’. All’inaugurazione anche una delegazione della cicloturistica storica La francescana con biciclette d’epoca.

A fare gli onori di casa Roberto Bertini, vicepresidente della Provincia di Perugia. “Eventi di qualità come questo – ha detto – sono un punto di ripartenza per l’Umbria e danno il segnale che la nostra regione è viva. Questo è importante per superare le criticità del sisma”.

“Il successo di questo evento – ha aggiunto Moreno Landrini, sindaco di Spello – si deve a due fattori ovvero alla capacità delle organizzatrici dei Garden Club che riescono a coinvolgere tante realtà del territorio e non solo, e al fatto che si sviluppi in un luogo in sintonia e armonia come Villa Fidelia. Negli anni si è accresciuta sempre di più la collaborazione con il comune di Spello che è particolarmente sensibile a tematiche paesaggistiche e floreali, non a caso le Infiorate sono note in tutto il mondo”. Parole confermate da Laura Chiari, presidente del Garden Club Terni e vicepresidente Ugai (Unione Garden Club e attività similari d’Italia). “Molte sono le mostre florovivaistiche che si svolgono in Italia – ha specificato – dalle più semplici alle più glamour ma quello che fa de ‘I Giorni delle Rose’ un evento unico nel suo genere è il grande lavoro di volontariato svolto dalle socie dei due Garden Club. Un impegno che mettono in tutte le loro attività che ha come obiettivo la diffusione della cultura botanica”. Oltre alla mostra mercato con quasi 200 espositori, tra vivaisti e ibridatori, è possibile visitare 4 mostre, quella ‘Farfalle di Sogno’ con vere farfalle tropicali in volo e altre dedicate alla moda e alla fotografia. Tra gli appuntamenti di sabato, alle 10 la conferenza ‘Personaggi nel mio roseto’ con il rodologo Emanuele Dotti, alle 11 il conferimento del premio ‘Roseti d’Italia’ a cura di Eraldo Antonini, al Roseto di Roma. A ritirare il premio Pinuccia Montanari assessore alla sostenibilità ambientale e Antonello Mori direttore della gestione territoriale, ambientale e del verde, entrambi di Roma Capitale. Mentre alle 17 ci sarà una degustazione di tè alla rosa e alle 18 il ‘tango della rosa’. Domenica si ricomincia alle 10 con la conferenza ‘Autistici e giardinieri: il giardino della Luiss’, a seguire la premiazione del 4°Concorso nazionale di poesia. Nel pomeriggio alle 15.30 prima la conferenza su Villa Fidelia, dove a parlare saranno tre esperti, poi, alle 16.30 torna ‘Una rosa in testa’ la sfilata e premio alla migliore acconciatura o cappello con rose indossati dai visitatori. Chiuderà il concerto ‘Omaggio all’Umbria’ di Laura Musella con Jacopo Taddei al sassofono e Stefano Ragni al pianoforte. L’ingresso è gratuito.

Per informazioni www.igiornidellerose.it.

Cristina Biondi

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*