Ottanta attività per lo Sbaracco in centro storico a Perugia

Tutto pronto per lo Sbaracco nel centro storico di Perugia

(umbriajournal.com) by Avi News PERUGIA – Sono 80 le attività che hanno aderito allo ‘Sbaracco il saldo dei saldi’, la due giorni in programma sabato 29 e domenica 30 agosto, nel centro storico di Perugia, in cui commercianti e artigiani, dalle 10 alle 20, venderanno i propri prodotti con uno sconto ulteriore rispetto a quello già praticato per i saldi di stagione, all’interno dei propri negozi o in banchi allestiti in strada. Abbigliamento e calzature le merceologie più numerose, ma si possono trovare anche prodotti di profumeria, beni per la persona, erboristeria, articoli per la casa e da regalo, artigianato artistico, antiquariato, cioccolateria e drogheria. Hanno aderito, inoltre, pubblici esercizi.

Partecipano in Corso Vannucci, Piazza IV Novembre e Piazza Danti: Andrei, Antonella F, B&B chocolat, Benetton, And Camicie, Bottega del papiro, Bottini, Brandy Melville, Cantarelli, Desigual, Dixie, F&F Antichità, Fagioli, G7 arredamenti e moda, Gioello Idea, Golden point, Lino Ricci donna, Marina Rinaldi, Paris Ricci, Pull love, Rastelli, Simona, Superdry, Tim Barton, Wally. Tra via Danzetta, via Fani, via Mazzini e Via Calderini: Carpano, Castagner, Cuoio, Galeazzi, Lemuria, Lino ricci uomo, Merlini, Sisley, Tavolidea, Via Pinella. In via Baglioni e Piazza Italia: Galli, Glam, Laura Mancini, Lys, Emilio, Merlini, Mivania, Smooth Kicks; in via Oberdan: Lu by Lu, Optical Caso, Paris Ricci Loft, Righi, Franceschi, Smooth; in Via Maestà delle Volte e Via Baldeschi: Coni Sport, Lord Gladstone, Niba, Niba 1A, Tempio delle erbe. Ancora in piazza Matteotti: Antica salumeria Granieri Amato, Caffè di Roma, Claro, Formadress, Mauro Giuli e Maya. Le attività interessate tra via Bonazzi e Viale indipendenza: Otto, Belia, Forma, Kosmo; tra corso Cavour, Borgo XX giugno e Via Marconi: Aisa Shop, Corso Cavour 58, Dinter, Lemmi, Mania sport, Nadia Parrucchieria, Ottica Biessedue, Parafarmacia di Corso Cavour.

 

Carla Adamo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*