Olio nuovo, a Giano dell’Umbria la XXII ‘Festa della frasca’

Festa della frasca Giano dell'Umbria

(umbriajournal.com) by Avi News GIANO DELL’UMBRIA – Torna la tradizionale rievocazione della “Festa della Frasca”, sabato 25 e domenica 26 novembre nello scenario mozzafiato del borgo di Giano dell’Umbria, delimitato da colori e profumi della campagna circostante. Una manifestazione, a cui partecipa anche l’associazione Strada del Sagrantino, particolarmente ‘sentita e voluta’ dagli abitanti che, anche in questa XXII edizione, si adoperano per la buona riuscita di un evento attrattore di visitatori anche da fuori regione.

Tante le iniziative proposte: si inizia sabato alle 11 al Complesso monumentale di San Francesco con la mostra patrocinata dalla Strada del Sagrantino ‘Orticultura ritorno al futuro: i giovani e la terra’ di Cristina Eleuteri, Chiara Belloni e Sante Castignani (visitabile anche il giorno successivo alla stessa ora). La chiesa di San Francesco ospiterà invece la mostra fotografica ‘Ulivi immortali’ a cura di Ernesto de Matteis. L’esposizione parte dalla trasposizione del gioco delle nuvole sulle figure oniriche presenti su gli alberi d’ulivo e utilizza la cifra del bianco e nero proprio per accentuare la caratteristica immaginifica di queste ‘visioni’.

Ci si sposta poi in una dimensione più ‘terrena’ con Federico Famiani che alle 14 condurrà i partecipanti in un affascinante trekking fra gli ulivi e i colori dell’autunno al termine del quale si terrà una degustazione al Frantoio Speranza (prenotazione obbligatoria: 339.7743826).

Contemporaneamente, sempre da piazza San Francesco, con Erica Baciocchi per Oleovagando partirà un altro gruppo che, passando tra abbazie e castelli, si muoverà in direzione del Frantoio Moretti, sede di un’altra degustazione.

Dall’olio al vino, nella Sala Fra’ Giordano del Complesso monumentale di San Francesco, con la Strada del Sagrantino che propone alle 17 la terza tappa del mini corso di avvicinamento ai pregiati vini della denominazione Montefalco Doc e Docg ‘Sagrantino step by step’ (prenotazione obbligatoria: info@stradadelsagrantino.it, 0742.378490). Un’occasione, rivolta ad appassionati e wineloves, per avvicinarsi ai vini Montefalco bianco Doc, Montefalco Rosso Doc, Montefalco Sagrantino Docg e Montefalco Sagrantino passito Docg, attraverso la loro degustazione e l’esame gusto-olfattivo. Sarà riservato poi uno spazio di approfondimento al Montefalco Sagrantino Docg. Si prosegue in tema di vino alle 18.30 nell’Azienda Agraria Moretti Omero con la degustazione guida Sagrantino passito biologico e cioccolato.

Di notevole interesse anche l’iniziativa ‘Scopriamo l’extravergine attraverso i 5 sensi: visita al frantoio e degustazione guidata per piccoli assaggiatori’ proposta all’interno del Frantoio Speranza. Questa attività, programmata alle 15 di sabato e domenica alle 10, è “mirata – spiegano gli organizzatori – a una più profonda conoscenza delle peculiarità dell’olio di oliva soprattutto tra le nuove generazioni, spesso influenzate dalle tante contaminazioni e poco inclini ai dettami di una corretta alimentazione” (prenotazione obbligatoria 339.5998005).

Per chi non ne avesse ancora abbastanza, alle 20, appuntamento è all’Hotel Park di Montecerreto con il Galà dell’olio curato dallo chef Massimo Infarinati e dallo chef di arte bianca Luca Antonucci. “Un vero e proprio tributo al prezioso estratto delle olive che – aggiungono gli organizzatori –, proprio da queste parti, così come nella valle spoletana e nelle colline di Trevi e Campello, raggiunge l’apice degli standard qualitativi”. Per partecipare alla cena, allietata dalla band Marco Marino Jazz Trio e dalla performance della pittrice Rosella Aristei, alla quale contribuiscono anche le cantine locali, è necessaria la prenotazione: 334 8681080.

Il programma di domenica inizia alle 10 con la ‘Fiera dell’olio nuovo’, esposizione in piazza del Municipio dei prodotti tipici del territorio. Tra i partecipanti le aziende olearie locali e i rappresentanti delle pro loco limitrofe che organizzeranno degustazioni con piatti tipici della tradizione. Sarà riservato inoltre uno spazio espositivo alle scuole che presenteranno i manufatti realizzati nel corso dei laboratori didattici.

Da Piazza San Francesco ci si sposterà in direzione del Frantoio Filippi accompagnati dall’esperto Giulio Scatolini che, durante il percorso ‘Gli ulivi immortali di Giano dell’Umbria’, illustrerà la storia degli ulivi millenari della zona e descriverà le proprietà nutrizionali e organolettiche dell’olio di oliva. Alle 12, nelle sale dell’Azienda Agraria Moretti Omero, sarà riproposta una delle attività più apprezzate nelle precedenti edizioni della manifestazione, ‘Chef vs nonna’, una vera e propria sfida ai fornelli tra innovazione e tradizione. A seguire, alle 14.30, la sfilata che caratterizza tutta la manifestazione, la rievocazione della Festa della frasca con la parata dei carri e dei figuranti rigorosamente in abiti tradizionali. Il tutto con tanta buona musica grazie alle performance della Banda di Giano dell’Umbria e di quella di Montecchio e con le esibizioni del Gruppo Folk Spoletino e del Canto Popolare Giano dell’Umbria.

Poi, ancora, tanti giochi per i bambini con Hakuna matata. Ci sono tutti gli ingredienti per un fine settimana all’insegna della tradizione, del folklore e della buona cucina. Per maggiori informazioni www.leviedellolio.eu

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*