Notte Europea dei Ricercatori, oltre 60 appuntamenti in cartellone

Notte Europea dei Ricercatori, oltre 60 appuntamenti in cartellone
Sharper 2014, Perugia

Notte Europea dei Ricercatori, oltre 60 appuntamenti in cartellone

Oltre 60 appuntamenti in cartellone, più di 180 ricercatori di tutti i Dipartimenti dell’Università degli Studi di Perugia in campo, 26 luoghi e cinque eventi speciali per festeggiare i 10 anni della Notte Europea dei Ricercatori.

Sharper, acronimo di Sharing Researchers’ Passions for Excellence and Results, coordinato da Psiquadro in collaborazione con l’Università, il 25 settembre trasforma per il terzo anno consecutivo e con un incremento notevole di ricercatori, eventi e luoghi il centro storico di Perugia in un gigantesco laboratorio a cielo aperto per avvicinare il grande pubblico ai ricercatori e al mondo della ricerca tra giochi, spettacoli, caffè scientifici, dimostrazioni e incontri.

Ma non solo. L’anima della ricerca, i laboratori dell’Università, sia umanistici che scientifici, in occasione della “Notte”, aprono le porte alla città rafforzando il dialogo tra cittadini e ricercatori.

Ecco i cinque eventi speciali che impreziosiscono la Notte Europea dei Ricercatori 2015. European Run Night – Per il secondo anno consecutivo torna a Perugia la European Run Night, la gara podistica in notturna aperta a tutti gli atleti e ispirata alla passione per la ricerca e al lavoro dei ricercatori. Le novità più importanti per questa seconda edizione sono il nuovo percorso di 8 chilometri e la manifestazione non competitiva di 3 chilometri.

Il percorso della gara agonistica, più lungo rispetto a quello dello scorso anno, mantiene sempre le stesse caratteristiche: partenza da Corso Vannucci e arrivo nella zona universitaria di via Pascoli, toccando i punti più belli del centro della città: piazza Morlacchi, Maestà delle Volte, piazza IV Novembre e via dei Priori, inserita quest’anno. Tutte le informazioni dettagliate sul sito www.europeanrunnight.eu.

Silent Disco – Per la Notte dei Ricercatori la Silent Disco invade piazza IV Novembre. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con Perugia is Open e Notte Green. Già oltre 500 persone hanno prenotato la cuffia per ascoltare musica e trasformare il cuore di Perugia in una discoteca silenziosa, per una danza che coniuga socialità e tecnologia.

Riciclato Circo Musicale – In piazza Danti musica e divertimento in compagnia del Riciclato Circo Musicale, la band marchigiana che utilizza materiali di recupero ed oggetti di uso comune che si possono trovare in casa, in cantina o addirittura in discarica, per costruire strumenti musicali di ogni tipo, dai più convenzionali e contemporanei, fino ad arrivare alla creazione di nuove tipologie, come il Barattolao, l’Olifante, il Bassolardo, la Buzzeria, il Controbarattolo e tanti altri.

Light City Dress – In occasione dell’anno internazionale della luce, la Notte Europea dei Ricercatori di Perugia ospita un innovativo esperimento di 3d-mapping sulla facciata di Palazzo dei Priori. Le immagini più belle del mondo della ricerca perugina remixate e proiettate sulla facciata del palazzo, per dare vita a un visual-party unico.

Top Medicine for dummies – Dalla malattia alla cura. Cinque protagonisti della ricerca medica in Umbria e nel mondo dialogano con il pubblico alla Sala dei Notari per raccontare le sfide, i successi e le frontiere della medicina e della scienza.

All’incontro, coordinato dalla giornalista scientifica Margherita Fronte, partecipano Paolo Calabresi, Brunangelo Falini, Massimo Porena, Carlo Riccardi e Andrea Velardi, scienziati di punta nel panorama della ricerca in campo medico.

In nome delle passioni Sharper rende la ricerca un evento pop, la avvicina al pubblico di ogni età e crea un circuito virtuoso tra le città coinvolte. Il progetto Sharper è coordinato da Psiquadro, società no profit per la comunicazione della scienza in collaborazione con Università di Perugia, i Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, l’Università Politecnica delle Marche e Observa nelle città di Perugia, L’Aquila e Ancona insieme a numerosi Istituti di ricerca, tra i quali l’Università dell’Aquila e Il Gran Sasso Science Institute, le associazioni di cittadini, le città e le tre Regioni: Umbria, Marche e Abruzzo.

Notte Europea dei Ricercatori

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*