Primi d'Italia

Musica e formazione: riparte il Summer College del Festival Federico Cesi

Vadim Brodsky

(umbriajournal.com) by Avi News TREVI – Dal 15 agosto al 3 settembre a Trevi si svolgerà la X edizione del Summer College, percorso formativo musicale di altissimo livello strettamente connesso con gli eventi in produzione del Festival Federico Cesi – Musica Urbis. Sono oltre 60 i corsi programmati che ospiteranno come docenti solisti internazionali e prime parti provenienti dalle  prestigiose orchestre sinfoniche italiane. Il Summer College, le cui iscrizioni si chiuderanno il 25 luglio, assegnerà oltre 5mila euro in borse di studio a studenti meritevoli che ne faranno richiesta attraverso la partecipazione al Click On Stage e alle Audizioni per Solisti con Orchestra. I selezionati, cantanti e strumentisti, saranno inseriti nella programmazione del Festival per la sezione FH Giovani e debutteranno nelle grandi produzioni di concerti solistici con l’Orchestra Internazionale di Roma. “Fanno parte del corpo docente – spiegano dal festival – Frank Bungarten vincitore del Diapason d’oro nel 1999 e di ben 2 premi Echo Classik come musicista dell’anno; Stasa Mirkovic, leggendaria arpista vincitrice del più importante concorso per arpa il XII Harp Contest in Israele; Vadim Brodsky, violino solista già all’età di 11 anni con la Kiev Philarmonic Orchestra e vincitore nel 1974 del più ambito concorso violinistico al mondo, il Tchaikovsky Competition. Inoltre, Cristiano Rossi, raffinato violinista; Nello Salza e Carlo Romano, rispettivamente tromba e oboe solisti prediletti da Ennio Morricone, presenti nelle sue più famose colonne sonore; Piero Rattalino, prestigioso didatta e storico del pianoforte; Francesco Pepicelli, violoncellista internazionalmente noto. Tra le prime parti delle orchestre sinfoniche italiane, il flautista Dante Milozzi dell’Orchestra Nazionale Rai; la clarinettista Valeria Serangeli dal Teatro Carlo Felice di Genova; Gabriele Pieranunzi, spalla del Teatro San Carlo di Napoli; Susanna Bertuccioli, arpa del Maggio Musicale Fiorentino; i solisti del Teatro dell’Opera di Roma,  il fagottista Eliseo Smordoni, il flautista Carlo Macalli ed il clarinettista Angelo de Angelis”. Al Summer College si attiverà un grande comparto di chitarra e strumenti a pizzico in cui sono coinvolti oltre 10 docenti provenienti dai conservatori di tutta Italia, dall’Universitat für Musik und darstelende Kunst di Vienna (Austria), dall’University of Music in Hannover (Germania) e dal Conservatoire d’Argenteuil (Francia). Il comparto di canto ospiterà docenti di conservatorio esperti nella didattica, ma anche con grande esperienza di palco, tra cui Silvia Ranalli e Maurizio Scarfeo che si è esibito nei più prestigiosi Teatri internazionali diretto da Giuseppe Di Stefano e Mario Del Monaco. Per la Musica antica saranno attivi i corsi di clavicembalo e tastiere storiche, violino barocco, violoncello barocco e viola da gamba, canto barocco, traversiere e organo tenuto dal maestro Federico Del Sordo, docente del Conservatorio Santa Cecilia e del Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma. I compositori Angelo Bruzzese e Pier Paolo Cascioli, spesso presenti con propri lavori al Festival dei Due Mondi di Spoleto e al Mito di Milano, terranno corsi di composizione finalizzati a esecuzioni e produzioni per il Festival Federico Cesi. Strettamente connessi con le produzioni festivaliere anche i corsi di direzione d’orchestra tenuti dai maestri Antonio Pantaneschi e Luciano Bellini e il corso di direzione di coro tenuto dal maestro Concetta Anastasi. Per la parte di canto corale si attiverà anche la sezione di Umbria Cantat con corsi e concerti dedicati alla figura del cantore che prevedono quattro atelier di studio: Vespri di Durante, Requiem di Mozart, Carmina Burana di Orff e Musiche da Film.

Per informazioni: www.festivalfedericocesi.com, info@fabricaharmonica.com, 06.97271671, 393.9145351. Pagina Facebook: Festival Federico Cesi

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*