Music fest Perugia, in città c’è anche il soprano giapponese Kotoko Saito

Saito Kotoko

Tanti i concerti alla sala dei Notari tra cui quelli di Segal, Ignat, Itai, Pengcharoen – Continuano gli appuntamenti con grandi artisti della musica classica nel capoluogo umbro

(umbriajournal by Avi News) – PERUGIA Prosegue il Music fest Perugia, il festival di musica classica che vede la direzione artistica dei pianisti Ilana Vered e Sasha Starchevich e la direzione esecutiva di Peter Hermes. Anche in questa 11esima edizione non mancano artisti di fama internazionale che ogni giorno si esibiscono tra la sala dei Notari e la basilica di San Pietro e che è possibile ammirare in ‘Orchestra rehersal’, ‘Marathon concert’, ‘Master recital’ e ‘Concerto gala’. I concerti delle 10 e delle 13.30 sono gratuiti mentre gli altri, alle 18 e alle 21, hanno un costo di 10 euro (7 euro il biglietto ridotto per pensionati e studenti). “Il nostro – spiegano gli organizzatori – vuole essere un festival che punta a far diventare la musica classica ‘più popolare’. Da 11 anni lavoriamo affinché questa non sia appannaggio di pochi ma diventi alla portata di tutti”.

Il soprano Saito Kotoko Nella seconda sessione del festival tanti i nomi di musicisti e cantanti famosi nel mondo della classica. Mercoledì 17 agosto, alle 18, alla sala dei Notari, master recital di Daniel Rubistein (violino) e Michal Tal (piano) sulle opere di Ludwig Van Beethoven, Claude Debussy e Bedřich Smetana. Alle 21 concerto Gala con il soprano Kotoko Saito impegnata in ‘Madame Butterfly’ e ‘Tosca’ di Giacomo Puccini, e accompagnata dell’orchestra Filarmonica dell’Università di Alicante. Dopo aver studiato piano da giovane, Kotoko all’età di sedici anni riceve in regalo dal padre un disco di Maria Callas e rimane incantata. Decide quindi di intraprendere la carriera di cantante diventando un soprano tra i più apprezzati al mondo. Ha studiato in Giappone a Osaka,  negli Stati Uniti e al Kobe college, di cui è attualmente presidente e professoressa del dipartimento di musica, perfezionandosi al Conservatorio ‘Giuseppe Verdi’ di Milano. Per la prima volta a Perugia, Kotoko ha portato anche otto suoi allievi giapponesi che si esibiranno a loro volta, giovedì 18 agosto alle 18, nella sala dei Notari nel concerto ‘Japanese voices’.

Nuovi concerti Sempre giovedì 18, la giornata si apre alle 10 con le prove del concerto di Uri Segal che si esibirà, poi, nel ‘Concerto gala’ delle 21 alla sala dei Notari. Alle 13.30, inoltre, è previsto il ‘Marathon concert’ che si ripeterà anche venerdì 19, alla stessa ora e location. Ancora venerdì 18 due master recital che vedranno impegnati Masahiro Kawakami alle 18 e i pianisti Alexey Sokolov e Xin Xin alle 21, sempre alla Notari.

Sabato 20 agosto è la volta di Mihnea Ignat che effettuerà le prove dalle 10 alle 13 per poi esibirsi alle 21 nel Concerto Gala, entrambi alla sala dei Notari come l’appuntamento delle 18 con il master recital del violinista Sittichia Pengcharoen. Chiude la settimana, domenica 21 agosto, il concerto di Avner Itai ‘Bach Gala’ alle 21 nella basilica di San Pietro. Per chi volesse seguire le prove, come ogni mattina, dalle 10 alle 13 la sala dei Notari ospiterà ‘Orchestra rehearsal’ mentre alle 18 il Marathon concert.

Rossana Furfaro

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*