Motori, Concessionaria De Poi presenta Ferrari 488 Spider a Solomeo

presentazione ferrari 488 spider
Da sinistra: Angelo De Poi, Filippo De Poi, Brunello Cucinelli e Anna De Poi

Tradizione, innovazione e grande stile per la neonata della casa del cavallino rampante – Motore da 670 cavalli, da zero a cento in 3 secondi e velocità 325 chilometri orari

(Umbriajournal by Avi News) – PERUGIA Motore da 670 cavalli, accelerazione da zero a cento in tre secondi e velocità massima di 325 chilometri orari. È il nuovo bolide del marchio del cavallino rampante, la Ferrari 488 Spider, presentata martedì 13 ottobre dal Gruppo De Poi, concessionaria ufficiale Ferrari dell’Umbria, a Solomeo, nella sede dell’azienda Brunello Cucinelli spa. È stata la famiglia De Poi rappresentata da Filippo, Angelo e Anna, a svelare agli ospiti la sportiva dalle misure ‘prorompenti’: lunga 4,568, larga 1,952 e alta 1,211 metri, la 488 spider verrà commercializzata in Italia con un prezzo che si aggira intorno ai 230 mila euro.

Numerosi i presenti al rinfresco: oltre al padrone di casa Brunello Cucinelli, agli appassionati e al direttore vendite Italia della ‘Rossa’ di Maranello Federico Pastorelli, c’erano anche Cristian Betti e Cristina Bertinelli, rispettivamente sindaco di Corciano e assessore a finanze e bilancio del Comune di Perugia, Carmelo Campagna e Roberto Papini, il primo presidente e il secondo consigliere del Consiglio di amministrazione dell’Autodromo dell’Umbria.

“Questa volta – ha dichiarato Angelo De Poi – abbiamo deciso di abbandonare la nostra ‘naturale’ location della concessionaria. Credo che questo luogo sia il più adatto a rappresentare quel mix di italianità, artigianalità, buon gusto ed eccellenza che accomuna due marchi simbolo del made in Italy, Ferrari e Brunello Cucinelli”.

“La concessionaria De Poi – ha dichiarato Betti – è una delle realtà storiche economiche più importanti del nostro comune. Negli ultimi tempi si parla molto dei problemi del Paese, ed è giusto, ma è altrettanto giusto celebrarne le eccellenze e la Ferrari è una di queste”.

Ferrari 488 Gtb A fare compagnia all’ultima nata in casa Ferrari anche la 488 Gtb, identica alla versione spider nella meccanica (con motore 8 cilindri turbo posteriore centrale da 3.902 cc, che eroga 670 cv e sviluppa una coppia massima di 760 nm a 3.000 giri) ma diversa nel telaio e nell’aerodinamica. Il modello spider, così come il coupè, possiede lo spoiler soffiato e il fondo con generatori di vortici. Il lunotto posteriore in vetro è regolabile su tre posizioni per garantire il comfort in abitacolo nell’utilizzo ‘en plen air’. Con la 488 Spider, inoltre, la casa automobilistica Ferrari prosegue con l’uso del tetto rigido che scompare in 14 secondi nell’alloggiamento sopra al motore. Il Retractable hard top, di cui la Ferrari detiene il brevetto, garantisce 25 chilogrammi in meno e più comfort acustico e climatico rispetto alle tradizionali coperture in tela.

La 488 Spider – ha sottolineato Pastorelli – ci sta dando grandi soddisfazioni. In questa vettura si riassumono le caratteristiche che hanno fatto la storia della Ferrari: tradizione, innovazione e grande stile. Il motore turbo di cui è dotata consente grandi prestazioni riducendo i consumi. In questa due posti, inoltre, viene meno quello che è il difetto del turbo, il cosiddetto ‘turbo lag’. Non bisogna, poi, dimenticare il grande lavoro che è stato fatto sul suono del motore, inconfondibile segno della Ferrari, e sul telaio. Questo, infatti, mantiene la stessa rigidità torsionale e flessionale della coupé ma è costituito da undici diverse leghe di alluminio combinate con altri materiali nobili, come il magnesio, che rendono le sue prestazioni migliori del 23 per cento rispetto al precedente, risultato questo, reso possibile dal know-how sviluppato dal polo Scaglietti, centro di eccellenza per la lavorazione dell’alluminio”.

Rossana Furfaro

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*