Mostra rugby, “Fango e sudore”, promossa dall’Asd Gubbio

Si inaugura venerdì 16 settembre 2016 alle ore 18.30 presso le sale espositive di Palazzo dei Conti della Porta in corso Garibaldi a Gubbio

Mostra rugby a Gubbio

Si inaugura venerdì 16 settembre 2016 alle ore 18.30 presso le sale espositive di Palazzo dei Conti della Porta in corso Garibaldi a Gubbio, la mostra “Fango e Sudore” promossa dall’ASD Rugby Gubbio 1984 patrocinata dalla Federazione Italiana Rugby.

 

Per la prima volta in Umbria, maglie, coppe, trofei, gagliardetti e memorabilia di vario genere etipo appartenenti a Il Museo del Rugby, verranno esposti nella città medioevale umbra.

Un evento unico nel suo genere, grazie al quale turisti appassionati e curiosi potranno ammirare una collezione che copre un arco temporale di oltre sessant’anni, continuamente alimentata da donazioni e acquisizioni.

 

Sono, infatti, oltre quindicimila gli oggetti custoditi dalla Fondazione “Fango e Sudore, Il Museo del Rugby”, con sede a Colleferro. Al centro della collezione naturalmente le maglie, spesso scambiate a fine partita tra vincitori e vinti (con tanto di “fango e sudore” appunto) ma anche conservate con cura dagli stessi atleti o dalle loro famiglie.

 

Da non perdere le tante storiche maglie azzurre, tra cui quella indossata da Giovanni Dora nel primo test match della nazionale disputato a Barcellona nel 1929. Di rilievo anche le maglie della prima iridata spedizione ai mondiali del 1987.

 

La mostra inaugurerà la nuova stagione sportiva dell’associazione rugbystica eugubina per l’anno 2016/17 che vede nuovamente aperte le iscrizioni ai corsi di rugby e minirugby e che come sempre al suo attivo avrà categorie dalla Under 8 alla under 18, Una Old presente su tutto il territorio nazionale ed una senior che continua a giocare e presidiare la serie C.

 

 

L’esposizione resterà aperta fino al 30 settembre, tutti i giorni dalle 17 alle 20 con ingresso gratuito e sarà aperta su prenotazione in orari diversi (per informazioni contattare il 338 8604831)


 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*