Migration compact, X edizione della giornata della memoria e contro le schiavitù VIDEO

La Giornata della Memoria e contro le Schiavitu è ormai un appuntamento annuale di riflessione propositiva sul futuro del continente africano

Migration compact, X edizione della giornata della memoria e contro le schiavitù

Migration compact, X edizione della giornata della memoria e contro le schiavitù PERUGIA – “Migration compact” questo il tema del convegno nel quale si è parlato della proposta presentata dal Governo italiano all’Unione europea per controllare i flussi di migrazione nel Mediterraneo con la speranza che la crisi dei migranti non si risolva con provvedimenti individuali dei singoli Paesi europei (come i muri e le barriere di filo spinato) ma con il contributo di tutti. Una collaborazione fondamentale per evitare che venga messa in forse la tenuta della stessa Unione.

Il Migration compact prevede accordi tra l’Unione europea e i Paesi dove hanno origine le migrazioni e dove transitano i migranti, a partire da quelli africani a cui, in sostanza, si offrirebbero finanziamenti per la crescita, l’innovazione e la realizzazione infrastrutture, oltre ad una collaborazione per migliorare la sicurezza interna, in cambio di un impegno a bloccare le partenze verso l’Europa.


Umbria Journal TVIl Tg a portata di click

La Giornata della Memoria e contro le Schiavitu è ormai un appuntamento annuale di riflessione propositiva sul futuro del continente africano fondato sul recupero del valore, non negoziabile, della memoria storica.

L’apertura dei lavori è stata effettuata dalla Prof.ssa Federica Guazzini, docente presso l’Università per Stranieri di Perugia, a seguire l’intervento del sen. Benedetto Della Vedova, Sottosegretario di Stato per gli affari esteri e la Cooperazione Internazionale.

La sessione pomeridiana, presieduta dal Rettore dell’Universita per Stranieri Prof. Giovanni Paciullo, con gli interventi di Kamara Dekamo Mamadou, Ambasciatore della Repubblica del Congo e Decano del Corpo Diplomatico Africano presso il Quirinale, Paul Dongmeza, Presidente dell’Associazione Umbria Africa e coordinatore della Casa delle Culture Africane, Charles Kanga, Vice Rappresentante Permanente della Costa d’Avorio presso la FAO, Mohamed N’Golo Colibaly, Presidente Comunita lvoriana dell’Umbria e Marcello Signorelli Universita degli Studi di Perugia. In occasione dell’evento, l’Università per Stranieri di Perugia ha ospitato la mostra pittorica I volti dell’Africa con opere di Michela Peccini, Maria Eugenia Céceres, Elvira Garofalo, Francesca Lia e Stephenie Seymour.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*